Consulenza o Preventivo Gratuito

Avvocati, ai nastri di partenza le scuole di specializzazione

del 14/07/2010
di: Benedetta Pacelli
Avvocati, ai nastri di partenza le scuole di specializzazione
Ai nastri di partenza le scuole di specializzazione forense promosse dalle Associazioni di categoria. L'Unione camere penali italiane, gli Avvocati giuslavoristi italiani, l'Associazione italiana degli avvocati per la famiglia, e l'Unione nazionale camere avvocati tributaristi hanno infatti ribadito ieri, in occasione di un convegno, l'intenzione di pubblicare nell'immediato i bandi di iscrizione alle singole scuole di specializzazione forense, in diritto penale e processuale penale, in diritto tributario, in diritto del lavoro, in diritto della famiglia e dei minori, così da consentire l'avvio della frequenza alla fine di quest'anno. Queste scuole, in linea con il regolamento del Cnf garantiranno al termine del percorso formativo biennale l'acquisizione di competenze specifiche di carattere teorico-pratico nei singoli settori di specializzazione ed abiliteranno a sostenere l'esame di specializzazione davanti allo stesso consiglio guidato da Guido Alpa. E la presentazione delle scuole è stata anche uno spunto, per i quattro presidenti delle sigle dell'avvocatura, per ribadire la necessità che la riforma dell'ordinamento forense, da tempo ferma al Senato, «si faccia carico della necessaria riqualificazione della professione di avvocato mediante norme che garantiscano il massimo rigore nell'accesso, nella formazione e nella specializzazione forense». E i quattro presidenti chiamano in causa lo stesso Cnf «la cui iniziativa merita il massimo apprezzamento, introducendo e disciplinando dapprima la formazione continua dell'avvocato e oggi la specializzazione forense, mediante un regolamento che, in attuazione del dovere deontologico di competenza, contempla rigidi percorsi di conseguimento e mantenimento del titolo di specialista».

vota