Consulenza o Preventivo Gratuito

Vigilanza, Bankitalia querelata

del 01/07/2010
di: di Vittorio Antion
Vigilanza, Bankitalia querelata
Bankitalia querelata. Il Gruppo De Masi ha presentato ieri una ampia denuncia-querela nei confronti della Banca Centrale. La querela è stata presentata per una serie di reati che vanno dall'omessa vigilanza del sistema creditizio, al concorso in usura, dal riciclaggio, dal falso in bilancio, oltre che per turbativa del libero mercato, mancata applicazione della legge 231/01 sulla responsabilità penale delle persone giuridiche. Secondo il gruppo De masi è sotto accusa il sistema creditizio che avrebbe praticato tassi illegali, senza una efficace vigilanza di Bankitalia. L'iniziativa deve passare al vaglio della magistratura, che dovrà appurare la possibilità di una connessione causale tra l'attività di vigilanza e monitoraggio degli istituti creditizi e gli eventuali illeciti di quest'ultimi nei confronti, appurando se esiste responsabilità omissiva della banca centrale. Il querelante cita anche l'Antitrust, che avrebbe segnalato alla stessa Banca d'Italia come, in alcune regioni, come la Calabria, risultino applicati tassi di interessi superiori al 20% (a cui va aggiunta la commissione di massimo scoperto).
vota