Consulenza o Preventivo Gratuito

Verso il sesto censimento agricolo

del 24/06/2010
di: di Luigi Chiarello
Verso il sesto censimento agricolo
Il 24 ottobre 2010 si terrà il sesto censimento generale dell'agricoltura. Un apposito questionario messo a punto dall'Istat (corredato da modelli ausiliari e altri stampati necessari per la rilevazione) verrà distribuito presso la residenza, il domicilio o la sede legale del conduttore agricolo (a seconda che si tratti di persona fisica o giuridica). Il monitoraggio verrà fatto dagli uffici incaricati del censimento, attraverso interviste dirette o compilazione del questionario elettronico da parte del conduttore. Ovviamente, sarà vietato ogni questionario, modello e stampato diverso da quelli forniti dall'Istat. Oggi, il consiglio dei ministri discute del regolamento che regolerà l'esecuzione del nuovo censimento sul primario. I cui obiettivi sono: - avere un quadro informativo statistico sulla struttura del sistema agricolo e zootecnico a livello nazionale, regionale e locale; - aggiornare e validare il registro statistico delle aziende agricole tenuto dall'Istat, integrando i data base della p.a.; - assolvere agli obblighi di rilevazione chiesti dall'Ue su struttura delle aziende agricole, metodi di produzione e monitoraggio delle superfici viticole. Il testo al vaglio dell'esecutivo disciplina tecniche, unità e campo di rilevazione del censimento. Dove per unità di rilevazione intende «l'azienda agricola e zootecnica, anche se quest'ultima è «priva di terreno agrario». E per campo di osservazione definisce le aziende agricole e zootecniche di ogni comune d'Italia, da chiunque condotte e le cui dimensioni in termini di superfici o consistenza del bestiame allevato siano uguali o superiori alle soglie minime Istat decise col piano generale di censimento.
vota