Consulenza o Preventivo Gratuito

San Marino sposa la legge 231 italiana

del 22/06/2010
di: Fabrizio Vedana
San Marino sposa la legge 231 italiana
San Marino sposa la 231 italiana. L'aver adottato un adeguato modello organizzativo, l'averlo attuato ed l'aver affidato il compito di vigilare sullo stesso ad un apposito organismo di vigilanza mettono al riparo da responsabilità penale le aziende sammarinesi. Lo prevede il decreto delegato n.96 del 27 maggio 2010 emanato dai capitani reggenti della repubblica di San Marino in attuazione di quanto previsto dall'articolo 1 della legge 21 gennaio 2010, n. 6 con la quale è stata introdotta la cosiddetta responsabilità penale d'impresa. Il nuovo provvedimento individua, tra l'altro, le caratteristiche che deve possedere il modello organizzativo, la composizione dell'organismo di vigilanza nonché gli obblighi di informazione posti a carico degli organi aziendali. Senza entrare nel merito di tutti gli aspetti merita di essere evidenziato il fatto che il modello organizzativo deve espressamente prevedere opportuni indicatori per individuare i rischi di commissione reati da parte dell'azienda nonché specifici protocolli diretti a programmare la formazione del personale. Le aziende sammarinesi dovranno inoltre adottare un codice etico e prevedere un sistema disciplinare idoneo a sanzionare chi ha inosservato le regole previste nel modello. Di grande rilievo l'articolo 4 del decreto laddove si prevede che l'organismo di vigilanza, organo deputato a vigilare sul funzionamento e l'osservanza del modello nonché il suo aggiornamento, deve essere composto, nelle aziende medio grandi, da almeno tre membri di cui un esperto in materia giuridica, uno in materia economica ed uno del settore aziendale. Andranno, infine, formalizzati, mediante apposito sistema di comunicazione interna, gli obblighi di informazione su eventuali comportamenti contrari alle disposizioni contenute nel modello: una modalità, già sperimentata anche in Italia, potrà essere quella di creare una casella di posta elettronica alla quale il personale dell'azienda potrà segnalare gli eventuali comportamenti scorretti.

vota