Consulenza o Preventivo Gratuito

Dirigenti esterni col misurino

del 16/06/2010
di: di Francesco Cerisano
Dirigenti esterni col misurino
I ministeri e le agenzie fiscali hanno fatto un uso limitato dei dirigenti esterni. Fin qui nulla di strano visto che la chance prevista dall'art. 19, commi 5-bis e 6 del dlgs n. 165/2001 ha carattere eccezionale perché deroga al principio costituzionale dell'accesso al pubblico impiego mediante concorso. I provvedimenti di nomina dei dirigenti di seconda fascia continuano però a essere scarsamente motivati soprattutto in ordine al possesso dei requisiti di elevata specializzazione professionale richiesti dalla legge. A passare ai raggi X gli incarichi conferiti nel biennio 2006-2008 da palazzo Chigi, ministeri, agenzie fiscali, organi della giustizia amministrativa e Corte dei conti, è la stessa magistratura contabile in una relazione approvata con delibera n. 12/2010/G del 10 giugno 2010.

«Le risultanze del controllo eseguito», scrive la sezione centrale di controllo sulla gestione delle amministrazioni dello stato, «hanno dato conto di un limitato utilizzo dell'istituto, rivolto prevalentemente a funzionari interni all'amministrazione con l'obiettivo di assicurare l'espletamento di compiti istituzionali». Il problema però è che molto spesso la durata degli incarichi «si protrae a lungo nel tempo e solo in pochi casi postula il possesso di una specializzazione professionale particolare». E frequentemente, sottolinea la Corte, si fa ricorso ai dirigenti esterni per coprire le carenze in organico di dirigenti di seconda fascia.

L'indagine ha anche evidenziato che le procedure attivate «non sempre sono oggetto di specifica e circostanziata disciplina e le motivazioni sottostanti alla scelta dell'incaricato non vengono adeguatamente esplicitate».

Di qui la raccomandazione della Corte a utilizzare l'istituto solo in via eccezionale. Mentre la copertura degli organici dovrà essere garantita attraverso le ordinarie forme di reclutamento.

La Corte ha passato in rassegna 617 incarichi conferiti dal 2006 al 2008 e ha puntato il dito in particolar modo sulla presidenza del consiglio che per coprire gli organici della protezione civile non ha bandito concorsi.

vota