Consulenza o Preventivo Gratuito

Formazione continua al congresso della Fig

del 26/05/2010
di: La Redazione
Formazione continua al congresso della Fig
Case ecocompatibili e risparmio energetico, formazione continua ma anche le nuove procedure informatiche sul catasto. Il tutto con uno sguardo rivolto al professionista geometra del XXI secolo.

Questi, ma non solo, i temi che il Consiglio nazionale dei geometri ha portato sui banchi dei relatori al congresso internazionale della Fig, la Federazione internazionale dei geometri di cui lo stesso consiglio di categoria fa parte. Il congresso dal tema «Facing the challenges – Building the Capacity» si è svolto a Sydney lo scorso aprile e ha riunito più di 2000 professionisti del settore provenienti da 100 paesi. Formazione continua quindi tra i temi di dibattito. È stato il presidente Fausto Savoldi a ricordare nella sua relazione l'ultimo provvedimento in materia che punta, proprio con l'obbligatorietà dell'aggiornamento, a preparare la categoria a competenza sempre più specialistiche. Enrico Rispoli, consigliere segretario del Cng, ha invece puntato l'attenzione sulle modifiche in campo urbanistico relative al progresso e allo sviluppo sociale ed economico, correlato alla realizzazione dell'alta velocità. Il consigliere Bruno Razza ha proposto di semplificare i messaggi immobiliare a beneficio degli utenti non specializzati in materie tecniche. Ma soprattutto ha sottolineato l'importanza di produrre atti di aggiornamento del Catasto dei terreni con la procedura Pregeo. Infine ,l'intervento del presidente onorario della Fig Foster ha attribuito al geometra la valenza giuridica di decidere e di conciliare le parti in causa, sia pubbliche che private. Questa sua tesi è stata avvalorata da un emerita Commissione di Giustizia negli Usa, che ha sentenziato la competenza del geometra nelle misure, nelle conoscenze delle stesse e dei diritti ad esse collegate, disconoscendo l'utilità dell'intervento dei legali, riconoscendo invece al Land Surveyor la capacità tecnica, morale e legale di definire i confini sotto tutti gli aspetti necessari, nell'interesse dello stato e dei privati.

vota