Consulenza o Preventivo Gratuito

Nuovo slancio per le cooperative

del 12/05/2010
di: di Fedele Santomauro presidente UNAGRACO di Trani
Nuovo slancio per le cooperative
Ancora una volta i commercialisti si riuniscono per discutere sulle opportunità e sulle criticità dell'impresa cooperativa.

Nonostante dal 2005 ad oggi la legislazione delle cooperative non abbia subito profondi sconvolgimenti, si è ritenuto comunque opportuno offrire spunti di riflessione su una normativa che si presenta ancora frastagliata e non particolarmente organica.

Sicuramente con la riforma del diritto societario sono state introdotte dalle norme che modificano sostanzialmente il funzionamento della società cooperativa ed altre che risolvono problematiche insorte nella precedente legislazione. L'emanazione di norme fuori dal corpo del codice civile, però, prevede tutta una serie di provvedimenti e di obblighi di non facile adempimento che sono stati incrementati soprattutto dalla qualificazione delle cooperative come a mutualità prevalente e non.

L'esperienza professionale, derivante dalla circostanza che le cooperative operano in settori diversi, ci ha stimolato affinché lo scopo della giornata formativa aiuti gli operatori alla comprensione di una materia ostica che comunque occupa uno spazio nella società economica sempre più importante.

L'appuntamento è per venerdì 14 maggio 2010 alle 14,30 presso la sala congressi dell'Hotel Ottagono a Trani, in occasione del convegno organizzato dalla sezione locale dell'Unagraco.

L'incontro di studio, dal titolo «La nuova legislazione delle cooperative» è stato organizzato in occasione della costituzione dell'Associazione provinciale di Barletta-Andria-Trani dell'Anicoop.

L'Anicoop (Associazione nazionale italiana cooperative) nasce su iniziativa di un gruppo di professionisti appartenenti all'Unagraco, con l'obiettivo di supportare il mondo cooperativo e dare risposte concrete alle loro esigenze, attraverso servizi di assistenza, rappresentanza e tutela dell'impresa cooperativa, dalla fase istitutiva a quella di funzionamento.

Dopo i saluti iniziali degli ospiti e delle autorità di categoria, seguiranno, nella prima parte dei lavori, le relazioni tecniche del prof. Raffaele Marcello, sull'informativa contabile e la rendicontazione del bilancio delle cooperative, e del prof. Nicola Lucido sul concetto di mutualità prevalente e sulle problematiche relative agli obblighi della devoluzione ai fondi mutualistici.

Nella seconda parte del convegno interverranno la dott.ssa Patrizia Di Meglio, che relazionerà sugli aspetti della revisione nelle imprese cooperative, il dott. Giovanni Del Coco, che affronterà il tema degli obblighi e delle responsabilità in materia di sicurezza e, per finire, la dott.ssa Roberta D'Ercole sulle tecniche della prevenzione sempre in tema di sicurezza.

Prima della chiusura dei lavori, prevista per le ore 19,00, vi sarà uno spazio dedicato al dibattito sugli argomenti affrontati nel corso del pomeriggio.

vota