Consulenza o Preventivo Gratuito

Autovelox, multa ok anche in mancanza di taratura periodica

del 12/05/2010
di: di Debora Alberici
Autovelox, multa ok anche in mancanza di taratura periodica
Legittime le multe per eccesso di velocità anche se l'autovelox non è sottoposto a taratura periodica. Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza 11423 del 10 maggio, ha accolto il ricorso dell'interno. Dalle motivazioni emerge che l'autovelox in Italia è in regola se è stato inizialmente omologato. Ma, in realtà non ci sono norme nazionali o comunitarie che impongono la taratura periodica. Su questa questione era stato chiesto, qualche anno fa, anche l'intervento della Corte costituzionale. C'è infatti una legge che prevede la taratura di alcuni dispositivi per gli accertamenti delle infrazioni stradali ma queste norme non hanno nulla a che fare con l'autovelox e non sono in contrasto con la Carta fondamentale. Ma non solo. Nel passaggio successivo i giudici hanno anche chiarito che «in ordine alla normativa relativa alla necessità della taratura periodica dello strumento, occorre rilevare che la stessa non è richiesta dalla normativa nazionale, né tantomeno da quella comunitaria direttamente applicabile». Infatti, «la legge 273 del 1991 non è applicabile agli strumenti di misurazione della velocità. Tra i campioni nazionali delle unità di misura indicate in tale normativa non compare quello relativo alla velocità, mentre sono presenti quelli relativi alla lunghezza e al tempo. Parimenti non è applicabile il dm 182/2000 che riguarda le misure la cui utilizzazione è necessaria per la determinazione della quantità e/o del prezzo nelle transazioni commerciali». Per quanto riguarda poi le norme comunitarie, non è vincolante la normativa UNI EN 30012 in assenza di leggi o regolamenti di recepimento.
vota