Consulenza o Preventivo Gratuito

L'atto di adesione è impugnabile in Commissione tributaria

del 11/05/2010
di: Benito Fuoco
L'atto di adesione è impugnabile in Commissione tributaria
Anche l'atto di adesione per accessi, ispezioni o verifiche può essere impugnato in Commissione tributaria; questo infatti, a differenza dell'accertamento con adesione per un accertamento fiscale, può contenere richieste di carattere tributario illegittime, non concordate e non conosciute dal contribuente, che tuttavia coinvolgono direttamente la sua sfera patrimoniale; quindi, indipendentemente dalla mancanza di una specifica previsione normativa, anche nel caso specifico deve essere riconosciuta la possibilità di tutela giurisdizionale a mezzo di ricorso tributario. Infatti, il riscontro di errori materiali commessi dall'amministrazione finanziaria nei conteggi, o una interpretazione errata della norma di riferimento che precluda delle agevolazioni, necessitano di tutela giurisdizionale, perseguibile solo riconoscendo al contribuente la legittima possibilità di ricorrere avverso l'atto di adesione illegittimo. Sono le conclusioni che si ricavano dalla lettura della sentenza n. 57/01/2010 emessa dalla sezione prima della Commissione tributaria provinciale di Torino e depositata nella segreteria della Commissione il 26 marzo 2010. La vertenza trae origine da una verifica fiscale della guardia di finanza di Pinerolo che ipotizzava maggiori redditi per l'anno 2005 per oltre sessantamila euro in capo ad una cooperativa agricola di Bibiana, comune della provincia di Torino.

vota