Consulenza o Preventivo Gratuito

Bilanci in Xbrl, pronto il nuovo software

del 11/05/2010
di: Andrea Fradeani
Bilanci in Xbrl, pronto il nuovo software
Xbrl, pronto il nuovo software. Sulle pagine del portale WebTelemaco, nella sezione dedicata agli strumenti per Xbrl (https://webtelemaco.infocamere.it/newt/rootdata/xbrl/Strumenti.html), è da ieri disponibile la nuova versione, 2.0.1, del software gratuito per codificare, validare e visualizzare i bilanci secondo il nuovo formato elettronico elaborabile.

InfoCamere, la società consortile che gestisce l'infrastruttura informatica dell'intero mondo camerale italiano, ha difatti aggiornato il tool precedentemente disponibile migliorando le sue caratteristiche e, soprattutto, la funzione di importazione dei dati contabili (in modo da evitare la fase di inserimento manuale).

Il software disponibile per il download è un foglio elettronico, ora disponibile solo nel formato proprietario Excel (versione 2003 e successive) ma a giorni pure in quello libero OpenOffice.org (versione 3.x e successive), che, attraverso l'impiego di opportune macro (da autorizzare), è in grado di generare e visualizzare il file in formato Xbrl da inserire nella pratica di deposito presso il Registro delle Imprese. Lo strumento in parola è destinato, ovviamente, a coloro che non impiegano software commerciale per la redazione del rendiconto: ci riferiamo, in particolare, alle imprese ed ai professionisti contabili che hanno sviluppato e perfezionato, magari nel corso di anni di lavoro, soluzioni personalizzate fondate sull'interazione fra foglio elettronico ed elaboratore testi.

Altro punto qualificante del tool ora disponibile è l'automatica validazione del codice Xbrl prima della sua generazione (a patto di disporre di una connessione internet attiva): il sistema si connette direttamente ai server InfoCamere per testare, in modo trasparente per l'utente, la rispondenza del file elaborabile alle specifiche della vigente tassonomia. Il risultato di tale controllo verrà poi presentato all'utente che così, in caso di errori, potrà direttamente correggere i dati introdotti (grande comodità, in modo da escludere possibili richieste di correzione dal Registro delle Imprese). Quanto reso disponibile al download da InfoCamere rappresenta l'ultima tessera del puzzle Xbrl: chiunque, indipendentemente dalla disponibilità di uno specifico upgrade per il proprio gestionale (peraltro garantito dalle software house), potrà codificare, validare e visualizzare, in sicurezza, rendiconti nel nuovo formato elettronico elaborabile. Ricordiamo infine che il nuovo linguaggio dei bilanci è, allo stato attuale, obbligatorio e sostitutivo del canonico Pdf/A per i prospetti contabili, salvo la rara ipotesi dell'incapacità della tassonomia vigente (Itcc versione 1.0 del 16 febbraio 2009), imputabile alla particolare situazione aziendale, di rappresentare, con chiarezza ed in modo veritiero e corretto, la situazione patrimoniale, economico e finanziaria rendicontata.

vota