Consulenza o Preventivo Gratuito

Sicurezza stradale, ok al ddl Scatola nera anche in auto

del 07/05/2010
di: La Redazione
Sicurezza stradale, ok al ddl Scatola nera anche in auto
Anche sulle auto la scatola nera, che permetterà di ricostruire, come succede già per gli aerei, la dinamica di un incidente. Sulle due ruote si introdurrà invece l'uso del casco elettronico. Saranno nulle le multe non notificate entro 60 giorni (attualmente il termine è di 150 giorni). Divieto per i locali notturni di vendere bevande alcoliche dopo le tre di notte. Stesso divieto di vendita per i superalcolici negli autogrill sulle autostrade dalle 22 alla 6 e divieto di vendita per le bevande alcoliche dalle 2 alle 7. Salate le multe per i gestori e per i clienti. Inoltre i ristoranti dovranno dotarsi di mini etilometri che i clienti potranno usare prima di mettersi alla guida. Queste alcune delle novità contenute nel ddl di riforma del codice della strada approvato ieri dal senato e che adesso passa all'esame della camera in terza lettura (si veda ItaliaOggi di ieri). Il testo porta avanti la 1tolleranza zero» nei confronti dei neopatentati, ossia i conducenti che hanno meno di 21 anni e chi ha la patente da non più di tre anni, oltre a loro, i conducenti professionali o di autoveicoli per i quali è richiesta una patente diversa dalla B, quali quelle di categoria C, D e E. Per chi rientra in queste categorie, il tasso alcolemico deve essere pari a zero. Nel caso in cui sia stato rilevato l'uso di alcool ma non ci siano stati sinistri la sanzione prevista è una multa che può andare da 200 a 800 euro ma la cifra raddoppia in caso di incidente. L'inasprimento delle pene fa sì che in caso di guida in stato di ebbrezza o di stupefacenti, se si provoca la morte di una o più persone, si arrivi a 15 anni di carcere. Sempre per i neopatentati ci saranno limiti di velocità più bassi, da 100 a 90 km/h in autostrada e da 90 a 70km/h nelle strade extraurbane. Dal nuovo codice arriva un salvagente per i pedoni, i più colpiti negli incidenti stradali insieme ai ciclisti: chi non rispetterà i pedoni che devono passare sulle strisce perderà 8 punti contro i 5 precedenti. Se le strisce non ci sono o non sono visibili, i punti tolti saliranno a 4 e diventeranno 8 se sono coinvolti bambini o anziani. Inoltre chi non farà spazio a polizia o ambulanze vedrà scendere i propri punti di 5 unità.
vota