Consulenza o Preventivo Gratuito

Giovani protagonisti delle riforme

del 27/04/2010
di: La Redazione
Giovani protagonisti delle riforme
I giorni 24, 25 e 26 giugno 2010 a Treia (Mc) si svolgerà il primo Festival del Lavoro, la prima manifestazione a livello nazionale avente ad oggetto il lavoro, nella sua concezione più ampia. I consulenti del lavoro, professionisti specializzati del settore, hanno organizzare un evento nazionale proprio perché il tema dell'occupazione, della disoccupazione, dell'ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, delle politiche di conciliazione e di un nuovo sistema di welfare devono essere al centro di una riforma globale che dovrebbe interessare l'intero sistema produttivo nazionale, non sempre rispondente alle nuove esigenze del mercato caratterizzato da forte concorrenza ed alta specializzazione. Al centro del dibattito dei tre giorni dell'evento ci saranno anche le politiche rivolte ai giovani lavoratori, in una concezione più ampia della parola «lavoro», inteso non solo come lavoro dipendente ma anche come lavoro autonomo.

Obiettivi

Il Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro, in attuazione della propria delibera del 25 marzo 2010, al fine di promuovere la cultura di intervento e di consulenza proattiva alle pubbliche amministrazioni presso i suoi giovani iscritti, istituisce con il presente bando di concorso, il Premio «Le riforme del lavoro: i giovani protagonisti del cambiamento».

Gli elaborati dovranno avere ad oggetto una delle seguenti tematiche:

- Dallo Statuto dei lavoratori al nuovo Statuto dei Lavori;

- Come investire nel capitale umano: creare una rete tra università e mondo del lavoro, in particolare nel mondo delle libere professioni intellettuali;

- Il nuovo sistema di welfare per i liberi professionisti: politiche di conciliazione lavoro-famiglia e strumenti per agevolare il lavoro autonomo e la libera imprenditorialità dei giovani lavoratori;

- Nuovi metodi per parlare di «professione»: i moderni mezzi di comunicazione (social network, siti web, web Tv ecc.) per informare.

Le tematiche sopra indicate potranno essere affrontate attraverso l'elaborazione di:

- un tema;

- un articolo.

Gli elaborati potranno essere integrati anche da uno strumento multimediale (profilo su social network, interviste audio o video, report fotografico ecc.) che supporti la tesi o la proposta esposta nel progetto presentato.

Regolamento

Articolo 1

Sono destinatari del bando i consulenti del lavoro che alla data del 15 aprile 2010 non abbiano compiuto il 40° anno di età e siano regolarmente iscritti all'Ordine.

Articolo 2

Saranno proclamati tre vincitori, uno per le seguenti due sezioni:

1) tema;

2) articolo;

Gli autori degli elaborati della sezione 1) classificati al primo, secondo e terzo posto saranno premiati rispettivamente con 2.500,00, 1.500,00 e 1.000,00. Ai tre vincitori, inoltre, sarà data la possibilità di partecipare gratuitamente a un corso di specializzazione di 20 ore organizzato dalla Fondazione Studi.

Gli autori degli elaborati della sezione 2) classificati al primo, secondo e terzo posto saranno premiati rispettivamente con 2.500,00, 1.500,00 e 1000,00. Ai tre vincitori, inoltre, sarà data la possibilità di partecipare gratuitamente a un corso di tecniche di giornalismo e di comunicazione organizzato dalla Fondazione Studi.

Se i vincitori delle due sezioni avranno integrato la loro opera con uno strumento multimediale, ritenuto valido e a sostegno delle tesi esposte da parte della Commissione esaminatrice, il premio sarà comprensivo di ulteriori 500,00 erogati dalla Fondazione Studi.

Articolo 3

I concorrenti della sezione 1 “Tema” dovranno produrre un elaborato, con taglio giuridico, di circa 25.000 caratteri, inclusi gli spazi.

I concorrenti della sezione 2 “Articolo” dovranno produrre un elaborato, con taglio giornalistico, di circa 10 mila caratteri, inclusi gli spazi.

Per “Strumenti multimediali” ad integrazione del progetto presentato si intende la produzione di file video, file audio, servizio fotografico o l'elaborazione di siti internet o profili di social network dove sia evidente la tematica scelta.

Articolo 4

I candidati per essere ammessi al concorso dovranno inviare, in plico chiuso, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, domanda di partecipazione in carta semplice, sottoscritta e recante l'indicazione di tutti i dati necessari per l'identificazione del richiedente, al Consiglio nazionale dell'Ordine dei consulenti del lavoro, via Cristoforo Colombo n. 456, 00154 - Roma, entro il termine perentorio del 31 maggio 2010.

Le domande potranno essere altresì inviate tramite indirizzo di posta elettronica certificata o consegnate a mano allo stesso recapito ed entro lo stesso termine.

Le domande dovranno essere corredate, a pena d'inammissibilità, dei seguenti documenti anch'essi redatti in carta semplice:

a) l'elaborato di cui al precedente articolo 3 (cartaceo o in formato file);

b) la dichiarazione espressa di non aver beneficiato e di non beneficiare di altra borsa di studio, assegni, premi o sussidi da chiunque erogati in relazione al medesimo argomento al quale il presente bando si riferisce;

c) fotocopia del tesserino di codice fiscale;

d) dichiarazione di cessione dei diritti d'autore;

e) autocertificazione sullo stato personale.

I documenti devono essere compilati in conformità ai modelli reperibili sul sito del Consiglio nazionale dell'Ordine – www.consulentidellavoro.it

Entro lo stesso termine di cui al primo comma del presente articolo i candidati dovranno trasmettere, in allegato a un messaggio di posta elettronica indirizzato a consiglionazionale@consulentidellavoro.it o all'indirizzo Pec consiglionazionale@consulentidellavoro.pec.it, il file contenente l'elaborato in concorso.

Articolo 5

Gli elaborati regolarmente ricevuti e con i requisiti richiesti, saranno esaminati da una Commissione di esperti all'uopo nominata che sceglierà in assoluta autonomia i lavori ritenuti più meritevoli di ricevere i premi di cui al precedente articolo 2.

vota