Consulenza o Preventivo Gratuito

brevi

del 09/04/2010
di: La Redazione
brevi
La Camera ha approvato ieri in via definitiva i disegni di legge, già approvati dal Senato, recanti Ratifica del Protocollo di modifica della Convenzione del 29 gennaio 1951 Italia e Francia relativa alle stazioni internazionali di Modane e Ventimiglia ed ai tratti di ferrovia compresi tra le stazioni e le frontiere d'Italia e di Francia (C3226); Ratifica del Protocollo all'Accordo tra Italia e Malta per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni fiscali (C3227); Ratifica del Protocollo aggiuntivo alla Convenzione tra Italia e Cipro per evitare le doppie imposizioni e per prevenire le evasioni fiscali in materia di imposte sul reddito (C3228).

Partito in Campania il 14 gennaio, Civis è già una certezza: il nuovo servizio telematico dell'Agenzia delle entrate dedicato agli intermediari per le comunicazioni di irregolarità e gli avvisi telematici, nei primi due mesi di attività ha già registrato oltre 6.300 richieste (6.360 al 30 marzo), con una percentuale di domande «chiuse», ovvero positivamente lavorate, pari al 98,88%. La Campania si attesta, per numero di istanze, tra le prime posizioni in ambito nazionale ed è la prima regione del Sud. È il segnale, spiega una nota dell'Agenzia, che i professionisti, con i quali sono stati stipulati appositi protocolli di intesa, apprezzano il nuovo servizio e scelgono questa modalità di comunicazione on line per colloquiare con il Fisco, che ha tempi di risposta che vanno da uno a massimo cinque giorni lavorativi.

La Guardia di finanza di Chiavari ha scoperto una maxi-evasione nel settore dell'edilizia per oltre 6 milioni di euro. L'indagine delle Fiamme gialle si è concentrata su due imprese edili del Tigullio, una delle quali operava, tra l'altro, in subappalto con una delle più note imprese appaltatrici di lavori pubblici sita nel Nord Italia. I titolari delle imprese, infatti, pur emettendo regolari fatture nei confronti dei propri clienti, non avrebbero eseguito, da quanto emerso dalle indagini, le prescritte dichiarazioni annuali dei redditi, dell'Iva e dell'Irap per gli anni dal 2004 al 2008, occultando al fisco ricavi per circa euro 6.178.000 euro e un'imposta sul valore aggiunto da versare all'Erario per circa euro 1.800.000 euro. I finanzieri hanno ricostruito il volume di affari attraverso i controlli incrociati nei confronti dei committenti degli appalti, ma soprattutto grazie anche all'utilizzo delle indagini bancarie.

Il Consiglio nazionale forense e la Scuola superiore dell'Avvocatura organizzano la Conferenza europea dedicata al tema «I diritti umani e fondamentali nella formazione dell'avvocato europeo» che si tiene a Roma oggi e domani presso il Radisson BLU ES Hotel di Via Filippo Turati, 171 (i lavori avranno inizio alle ore 10,00). All'evento è prevista la partecipazione delle delegazioni di molte avvocature europee le cui rappresentanze interverranno nel corso della giornata del 9 aprile.

Oggi alle ore 11,00, presso la Direzione regionale delle Entrate della Liguria, a Genova in via Fiume 2, nel corso di una conferenza stampa il direttore regionale Franco Latti ed il suo staff illustreranno i risultati dell'attività di controllo svolta nel 2009 in Liguria e le linee operative per il 2010.

«A partire da stamattina (ieri, ndr), militari del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Milano stanno procedendo all'esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dall'A.G. milanese, nei confronti di un giudice tributario e di un consulente tecnico della commissione tributaria regionale Lazio, sez. staccata di Latina, indagati per il delitto di concussione». Lo afferma un comunicato della guardia di finanza. Secondo le risultanze investigative, i due avrebbero proposto, ad una società che aveva fatto ricorso contro un accertamento fiscale, di fornire una sentenza favorevole alla parte, a fronte di una cospicua tangente da versare parte in contanti e parte su conti esteri.

I risultati della lotta all'evasione fiscale nel 2009 e le strategie di intervento del 2010. Questi i temi della conferenza stampa che si terrà mercoledì, 14 Aprile, alle ore 11, presso la Direzione regionale del Piemonte dell'Agenzia delle entrate (Torino, corso Vinzaglio 8). I dati dell'attività verranno illustrati dal direttore regionale dell'Agenzia delle entrate, Vincenzo Palitta.

Uno stop «ai canoni di concessione che i concessionari, dopo l'aggiudicazione della gara, richiedono, come contropartita per la fornitura di servizi e tecnologia, ai singoli punti vendita che effettuano la raccolta dei giochi e delle scommesse». Come riporta Agipronews è questa, secondo l'interpretazione dell'Ufficio Studi della Camera, la ratio del comma 2 dell'articolo 2 del dl incentivi che ha iniziato ieri il suo iter di conversione presso le Commissioni riunite VI e X della Camera. La norma riferita in generale ad ogni tipo di concessione statale, è determinata dalla necessità di fermare «rapporti negoziali con soggetti terzi al di fuori del perimetro reso legittimo dal bando e dagli atti di gara». Per l'Ufficio Studi della Camera «tale pratica sostanzia i presupposti di un'alterazione della concorrenza».

vota