Consulenza o Preventivo Gratuito

La Borsa elettrica è ai minimi

del 18/12/2013
di: La Redazione
La Borsa elettrica è ai minimi
Prosegue la costante discesa del prezzo di acquisto dell'energia elettrica sulla Borsa che, dopo quattro ribassi consecutivi su base mensile, si porta a un livello inferiore al novembre dello scorso anno, già livello minimo del 2012. È quanto emerge dalla newsletter del Gestore dei mercati energetici, che sottolinea il calo congiunturale del 4,1% e quello, il quindicesimo consecutivo, su base annua, con un -3,7% a 61,73 euro/MWh. I volumi scambiati, dopo sei cali, registrano un aumento dello 0,4%, mentre la liquidità del mercato sale di 0,3 punti percentuali.

L'analisi per gruppi di ore rivela un ribasso su base annua di 3,94 euro/MWh (-5,0%) nelle ore di picco e di 1,02 euro/MWh (-1,8%) nelle ore fuori picco, con prezzi attestatisi rispettivamente a 74,28 e 55,46 euro/MWh. I prezzi medi di vendita hanno registrato in tutte le zone un diffuso calo sia rispetto al mese precedente che su base annua.

vota