Consulenza o Preventivo Gratuito

E il 730/2014 amplia la platea dei destinatari

del 12/12/2013
di: La Redazione
E il 730/2014 amplia la platea dei destinatari
Pronta la bozza del 730/2014: il modello, in veste non definitiva, è stato diffuso ieri dall'Agenzia delle entrate. Il 730 amplia ulteriormente la platea dei suoi destinatari, aprendo a coloro che, nel 2013, hanno percepito redditi di lavoro dipendente, di pensione (e/o alcuni redditi assimilati) e che non hanno più un sostituto d'imposta che possa fare il conguaglio. Tra le novità, l'innalzamento delle detrazioni per i figli a carico e il bonus mobili per chi ha effettuato lavori di ristrutturazione. Confermate per tutto il 2013 la detrazione nella misura del 50% sulle spese di ristrutturazione edilizia e quella per gli interventi finalizzati al risparmio energetico, quest'ultima elevata al 65% per le spese sostenute dal 6 giugno al 31 dicembre 2013.

Detrazioni più alte per i figli a carico. Gli sconti d'imposta previsti per i figli a carico aumentano. La detrazione per ciascun figlio di età pari o superiore a tre anni passa, infatti, spiega un comunicato delle Entrate, da 800 a 950 euro e da 900 a 1.220 euro per ciascun figlio di età inferiore a tre anni. Inoltre, è elevato da 220 a 400 euro l'importo aggiuntivo della detrazione per ogni figlio disabile.

Mobili e grandi elettrodomestici con lo sconto del Fisco. Ai contribuenti che fruiscono della detrazione per le spese relative a interventi di recupero del patrimonio edilizio è riconosciuta una detrazione d'imposta del 50% per le ulteriori spese sostenute dal 6 giugno 2013 per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione. La detrazione, che spetta su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro, viene ripartita in 10 rate di pari importo da chi presta l'assistenza fiscale.

La casa fa il pieno di agevolazioni fiscali. Confermata la detrazione d'imposta per le spese relative a interventi di recupero del patrimonio edilizio sostenute nel 2013. Lo sconto del Fisco è pari al 50%. Prorogata fino al prossimo 31 dicembre la detrazione d'imposta per gli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici. La misura della detrazione è elevata dal 55 al 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2013.

Modello 730 anche per chi non ha un sostituto. Possono presentare il modello 730, anche in assenza di un sostituto d'imposta tenuto a effettuare il conguaglio, i contribuenti che nel 2013 hanno percepito redditi di lavoro dipendente, redditi di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente. In questo caso il modello 730 deve essere presentato a un Caf-dipendenti o a un professionista abilitato, barrando la casella «730 dipendenti senza sostituto» nel riquadro «Dati del sostituto d'imposta che effettuerà il conguaglio».

Detrazione in arrivo per chi adotta misure antisismiche. Chi ha sostenuto dal 4 agosto al 31 dicembre 2013 spese per adottare misure antisismiche su edifici adibiti ad abitazione principale o ad attività produttive che hanno sede nelle zone sismiche ad alta pericolosità, può detrarre il 65%, fino a un ammontare complessivo di spesa non superiore a 96.000 euro per unità immobiliare.

vota