Consulenza o Preventivo Gratuito

Guadagni posticipati non elusivi

del 07/12/2013
di: di Debora Alberici
Guadagni posticipati non elusivi
La Cassazione allenta la morsa sull'elusione fiscale. Alla società che nei primi anni investe soltanto e inizia l'attività lucrativa in un secondo momento non può essere negata la detrazione Iva in virtù del principio dell'abuso del diritto. Lo ha sancito la Suprema corte che, con sentenza 27352 del 6/12/2013, ha accolto il ricorso di una società che si era vista negare il beneficio fiscale in virtù della violazione di norme antielusive. Secondo l'ufficio cinque anni di investimenti, con relativo rimborso Iva, erano troppi in assenza dell'attività imprenditoriale. Per non parlare del fatto, poi, che l'azienda aveva fatto affari con imprese collegate e sempre riconducibili a parenti. La spiegazione fornita dall'amministrazione finanziaria per negare la detrazione Iva in virtù dell'abuso del diritto ha convinto Ctp e Ctr ma non la Cassazione che ha invece ribaltato il verdetto. In sostanza il fisco non è riuscito a dimostrare che l'unico scopo perseguito era quello dell'indebito risparmio d'imposta. Insomma per la sezione tributaria il lungo investimento temporale era poi giustificato dall'attività alberghiera intrapresa. Sul punto la Cassazione chiarisce infatti che «perché si possa parlare di pratica abusiva, occorre che si verifichino due condizioni. Da un lato, le operazioni devono, nonostante l'applicazione formale delle condizioni previste dalle pertinenti disposizioni della direttiva Iva e della legislazione nazionale che la traspone, procurare un vantaggio fiscale la cui concessione sia contraria all'obiettivo perseguito da queste disposizioni. Dall'altro, deve risultare da un insieme di elementi oggettivi che lo scopo essenziale dell'operazione controversa è l'ottenimento di un vantaggio fiscale». In altri termini, il carattere abusivo di un'operazione va escluso quando sia individuabile una compresenza non marginale di ragioni extrafiscali, che non si identificano necessariamente con una redditività immediata dell'operazione medesima, ma possono rispondere a esigenze di natura organizzativa e consistere in un miglioramento strutturale e funzionale dell'azienda.

© Riproduzione riservata

vota