Consulenza o Preventivo Gratuito

Abc sulle pensioni di vecchiaia

del 05/12/2013
di: La Redazione
Abc sulle pensioni di vecchiaia
Tra le varie tipologie di prestazioni pensionistiche erogate dalla Fondazione, vi è innanzitutto quella di vecchiaia ordinaria. Per poterla richiedere, gli agenti e rappresentanti di commercio devono aver maturato i requisiti richiesti dal Regolamento delle attività istituzionali in vigore, ovvero almeno 20 anni di copertura contributiva; l'età anagrafica minima (attualmente 65 anni per gli uomini e 61 per le donne); la «quota», data dalla somma tra anzianità contributiva e quella anagrafica, prevista per l'anno di riferimento. Per il 2013 gli uomini devono raggiungere «quota 87», mentre le donne «quota 83».

L'agente in possesso dei suddetti requisiti può quindi scaricare il modulo per la domanda di pensione di vecchiaia dal sito www.enasarco.it o ritirarlo presso gli uffici Enasarco. La modulistica, completa di tutta la documentazione, può essere inviata a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno (a: Fondazione Enasarco - Servizio Prestazioni – Ufficio Liquidazione Pensioni - Via A. Usodimare 31 – 00154 Roma) o, in alternativa, consegnata presso una delle sedi della Fondazione. Se la domanda è presentata entro un anno dalla data del conseguimento del diritto, la pensione decorre (con pagamento degli arretrati senza interessi) dal primo giorno del mese successivo a quello del raggiungimento dei requisiti; viceversa se la domanda è presentata oltre l'anno, la pensione decorre dal mese successivo alla data di invio della richiesta. L'ammontare sarà quello dovuto al momento della maturazione del diritto, con una maggiorazione del 3% per ogni anno compiuto di ritardo. La pensione di vecchiaia è compatibile con l'attività lavorativa.

Tutte le prestazioni pensionistiche Enasarco sono corrisposte in 13 mensilità, a rate bimestrali, erogate entro la fine del primo mese del bimestre; la tredicesima mensilità è liquidata nel mese di dicembre di ciascun anno. Per il pagamento, il beneficiario può scegliere tra l'accredito su c/c bancario o postale (o libretto postale purché dotato di codice Iban), o in alternativa l'assegno circolare non trasferibile spedito a domicilio, per gli importi fino a 1.000 euro. I residenti all'estero riceveranno il pagamento tramite accredito su c/c bancario.

È bene ricordare, inoltre, che il calcolo di pensione viene impostato secondo i seguenti criteri:

- «quota A»: corrisponde all'anzianità contributiva maturata fino al 30/9/1998, calcolata, con riferimento alla data del conseguimento del diritto, secondo i criteri dettati dall'art. 10 della previgente legge 12/73. Si cerca il miglior triennio provvigionale consecutivo (o, in mancanza di questo, non consecutivo) scelto nell'ambito dell'ultimo decennio di versamenti. Il decennio viene individuato partendo a ritroso dall'ultimo versamento compreso nella data di acquisizione del diritto. Qualora l'importo della quota A superi 2.582,28 euro annui, si applicano le riduzioni previste dall'art.25 della suddetta legge;

- «quota B»: corrisponde all'anzianità contributiva maturata dall'1/10/1998 al 31/12/2003, calcolata secondo i criteri dettati dal comma 1 dell'art. 18 del previgente Regolamento delle attività istituzionali della Fondazione: nell'ultimo quindicennio si determina la media provvigionale calcolata su un numero di anni consecutivi - o, in mancanza di questi, non consecutivi. Il quindicennio è individuato partendo a ritroso dall'ultimo versamento compreso nella data del conseguimento del diritto;

- «quota C»: viene applicata per l'anzianità contributiva maturata dall'1/1/2004 in poi, ed è calcolata secondo il sistema contributivo. Si moltiplica il montante contributivo (somma dei contributi pervenuti dall'1/1/2004 in poi) per il coefficiente di trasformazione corrispondente all'età dell'iscritto al momento del conseguimento del diritto.

Per ulteriori informazioni in merito, si ricorda che è possibile consultare il testo integrale del Regolamento delle attività istituzionali in vigore nel sito www.enasarco.it.

vota