Consulenza o Preventivo Gratuito

Locazioni, il 79% del canone in tasse

del 04/12/2013
di: La Redazione
Locazioni, il 79% del canone in tasse
Il proprietario che lochi una unità immobiliare finisce di pagare le imposte in autunno. Il suo giorno di liberazione fiscale è il 16 ottobre. Fino ad allora, e cioè il 79% del canone, se ne va in tasse.

Questo, poi, in caso di mancanza di impegnativi lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria e, soprattutto, senza morosità. Imprevisti che invece ci sono, e in certi anni in entità tali da azzerare quanto percepito dal locatore anche relativamente ad anni precedenti.

Lo ha detto il presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, in apertura dell'evento che l'organizzazione storica della proprietà immobiliare ha organizzato per incontrare a Roma, in piazza di Pietra, istituzioni, organizzazioni e cittadini.

Sforza Fogliani, nel suo intervento, ha tra l'altro lamentato che «la Service tax approvata dal consiglio dei ministri ad agosto sia stata sostituita nella legge di stabilità da una seconda Imu», probabilmente per cercare di evitare, da parte di quello che il presidente ha chiamato il partito della spesa locale, l'introduzione nel nostro ordinamento di un primo tributo da federalismo competitivo («ìI cittadino sceglie di risiedere, e investe, dove si hanno servizi migliori a costi minori») e per evitare altresì una forma di tassazione che ha un suo limite all'insù invalicabile, non modificabile cioè a volontà dalla legge, nel costo stesso dei servizi.

Parole dure il presidente Sforza Fogliani ha avuto nei confronti del ripristino della tassazione Irpef degli immobili non locati, e non locati involontariamente, molte volte, ha detto, a causa delle scelte politiche degli enti locali: «È un'ignominia, ha proseguito Sforza Fogliani, che grida vendetta al cospetto di Dio per la sua intrinseca immoralità».

All'incontro (che si è protratto per cinque ore, fino al tardo pomeriggio, in una «maratona oratoria» aperta a chiunque volesse prendere la parola) sono intervenuti numerosi parlamentari, rappresentanti di organizzazioni e tanti, tanti cittadini.

Messaggi sono pervenuti dall'avvocato Silvio Boccalatte, Fellow dell'Istituto Bruno Leoni, dal prof. Carlo Lottieri, direttore dipartimento Teoria politica Istituto Bruno Leoni, dal dottor Pierluigi Magnaschi, direttore di ItaliaOggi, dal professor Gianni Marongiu, emerito di diritto finanziario all'università di Genova, dal professor Francesco Perfetti, ordinario di storia contemporanea all'università Luiss.

© Riproduzione riservata

vota