Consulenza o Preventivo Gratuito

Condominio: barriere architettoniche

del 27/11/2013
di: a cura dell'Ufficio legale della Confedilizia
Condominio: barriere architettoniche
Ascensore e barriere architettoniche

La Cassazione, nell'importante e inedita sentenza n. 14096/12, ha stabilito che, in un condominio, l'installazione di un ascensore al fine dell'eliminazione delle barriere architettoniche, realizzata da un condòmino su parte di un cortile e di un muro comuni, deve considerarsi indispensabile ai fini dell'accessibilità dell'edificio e della reale abitabilità dell'appartamento, e rientra, pertanto, nei poteri spettanti ai singoli condòmini ai sensi dell'art. 1102 codice civile senza che, ove siano rispettati i limiti di uso delle cose comuni stabiliti da tale norma, rilevi, la disciplina dettata dall'art. 907 codice civile sulla distanza delle costruzioni dalle vedute, neppure per effetto del richiamo ad essa operato nell'art. 3, comma 2, della legge 9 gennaio 1989, n. 13, non trovando detta disposizione applicazione in ambito condominiale.

vota