Consulenza o Preventivo Gratuito

Dirigenti territoriali a confronto

del 26/11/2013
di: La Redazione
Dirigenti territoriali a confronto
Dirigenti territoriali a raccolta per il tradizionale appuntamento dell'Assemblea dei consigli provinciali. L'Assemblea dei consigli provinciali si terrà al Grand Hotel Plaza di Via del Corso a Roma il 29 e 30 novembre. L'evento riunirà tutti i dirigenti provinciali per confrontarsi sulle tematiche di attualità: dai regolamenti che attuano la riforma delle professioni al progetto di bilancio di previsione 2014.

Il Consiglio nazionale dell'Ordine, presieduto da Marina Calderone, organizza più volte l'anno incontri tra dirigenti nazionali e territoriali non solo per tenerli costantemente aggiornati sulle attività e sulle prospettive future della categoria, ma soprattutto per ascoltarne le proposte e i suggerimenti con pieno coinvolgimento nelle scelte da adottare.

Questa importante assemblea nazionale, infatti, vedrà la massiccia partecipazione dei dirigenti locali provenienti da tutta Italia, con uno spazio che sarà ritagliato appositamente per ascoltare le testimonianze e le proposte che provengono dal territorio sulla crisi del Paese. «Sono momenti di confronto indispensabili perchè ci danno la possibilità di intercettare le esigenze e le criticità provenienti dai vari territori del nostro paese», dice la presidente Calderone. «I consulenti del lavoro sono molto attenti ai fenomeni socio-economici che ci circondano; viviamo pienamente la realtà delle aziende. In questo momento c'è grande sofferenza sociale; c'è necessità di certezze che nessuno riesce a dare. E anche i nostri studi risentono pesantemente della carenza di liquidità esistente. È dunque sempre più necessario che siano attuati provvedimenti concreti e riforme strutturali utili a far ripartire l'economia. Noi siamo pronti a fare la nostra parte, come sempre. Lo abbiamo fatto anche ammodernando il nostro ordinamento, secondo i dettami della Riforma delle professioni». Non a caso al centro del dibattito della due giorni romana vi sarà il Regolamento per la costituzione e il funzionamento dei consigli di disciplina, in ossequio al principio della divisione tra funzioni amministrative e disciplinari. Ai consigli di disciplina territoriali sono affidati i compiti di istruzione e decisione delle questioni disciplinari riguardanti gli iscritti all'albo, secondo quanto previsto dall'Ordinamento professionale.

La formazione continua obbligatoria, già pienamente operativa su base volontaria dal 1997 per i consulenti del lavoro, sarà ora rivisitata a seguito delle previsioni contenute nel dpr 137/12. Questo sia per le modalità di erogazione, sia per le materie e i crediti formativi.

Si tratta di modifiche che incideranno sull'ordinamento dando una configurazione ancor più moderna, adatta alle realtà e alle condizioni di mercato in cui gli iscritti si trovano a operare.

Numerosissima è annunciata la partecipazione dei dirigenti provinciali, anche in considerazione del momento di straordinaria importanza per la categoria.

vota