Consulenza o Preventivo Gratuito

Nozze gay sul tavolo della Corte

del 24/03/2010
di: La Redazione
Nozze gay sul tavolo della Corte
Potrebbe slittare a oggi o anche arrivare nei prossimi giorni la pronuncia della Corte costituzionale sui matrimoni gay. La Consulta ha esaminato ieri l'istanza sollevata dai giudici del tribunale di Venezia e della Corte d'appello di Trento nel corso dell'esame dei casi di tre coppie, due di uomini e una di donne, che hanno chiesto di sposarsi in Comune. I legali delle coppie hanno sostenuto che l'impossibilità di sposarsi per le persone dello stesso sesso è una evidente discriminazione, e che è in contraddizione con la possibilità di sposarsi accordata a chi, invece, si sottopone a una operazione chirurgica per cambiare sesso. L'avvocatura dello Stato ha ribattuto spiegando che la disciplina di questa materia compete al Parlamento, e che non si può introdurre nell'ordinamento una così grande novità attraverso una sentenza. È possibile che, vista l'importanza del tema, la causa sui matrimoni sia discussa come prima delle nove esaminate ieri, ma non è escluso invece che sia lasciata per ultima, proprio per lo stesso motivo. Perciò è possibile che la decisione sia presa soltanto oggi o nei prossimi giorni.
vota