Consulenza o Preventivo Gratuito

Vaglio brevetti, intesa operativa

del 24/03/2010
di: di Federica Brotto
Vaglio brevetti, intesa operativa
Diventa operativo il protocollo d'intesa per la valutazione dei brevetti

In un momento difficile quale quello attuale in cui gli ordinativi di molte aziende non superano i 30 giorni, il Ministero dello sviluppo economico ha messo a disposizione 60 milioni di euro del Fondo nazionale per l'innovazione per sostenere progetti innovativi supportati dalla protezione conferita loro dai relativi brevetti.

I primi bandi destinati alle piccole e medie imprese scadranno a fine mese e attraverso questa iniziativa troverà finalmente applicazione, quale criterio di valutazione dei progetti presentati, la Griglia Brevetti, risultato dell'attività di un gruppo di lavoro composto da rappresentanti del MiSE, dell'Abi, della Confindustria e della Crui e oggetto principale del protocollo di intesa che tali istituzioni hanno firmato nel 2008.

Questo è uno degli aspetti principali emersi dalla conferenza che si è tenuta presso la Camera di Commercio di Torino in occasione della presentazione dell'edizione 2010 della Guida Giuridico Normativa sulla Proprietà Industriale, pubblicata da ItaliaOggi in collaborazione con Convey. Tema portante dell'incontro «Tutela del made in Italy fra passato e futuro: bilancio e prospettive della proprietà industriale». Nel passaggio dalla prima alla seconda decade del terzo millennio, mentre il Made in Italy cerca di riprendere la strada dello sviluppo puntando ancora di più sui fattori distintivi dell'innovazione, del design, dell'immagine e della qualità, è stato opportuno tracciare un primo bilancio sulla Proprietà Industriale in Italia, provando a delineare alcune direttici prioritarie, essenziali per garantire competitività al sistema industriale Italiano.

«È essenziale saper valutare e quantificare il valore economico rappresentato dai brevetti a supporto dell'innovazione, soprattutto al fine di trovare fonti di finanziamento». Afferma l'Avv. Loredana Gulino, direttore generale della Direzione lotta alla contraffazione – Uibm del Ministero dello sviluppo economico. «Per questo motivo il Ministero sta collaborando con l'Abi affinché le istituzioni finanziarie utilizzino in maniera diffusa il protocollo d'intesa per la valutazione dei brevetti; una metodologia condivisa di valutazione che vuole rendere più semplice l'accesso al credito e al capitale di rischio per le imprese che intendono puntare sull'innovazione».

vota