Consulenza o Preventivo Gratuito

Portabilità gratis ai conti correnti

del 08/11/2013
di: di Antonio Ciccia
Portabilità gratis ai conti correnti
Portabili, senza spese, i conti correnti di persone fisiche e pmi. Lo schema del collegato impresa (allegato alla legge di stabilità 2014) facilita l'estinzione e il trasferimento dei contratti di conto corrente da una banca all'altra. Il passaggio dovrà avvenire in tempi cadenzati dalla legge mediante rapporti diretti tra banca e banca. Così da consentire che tutto prosegua sul nuovo conto senza interruzioni: dal pagamento di utenze, agli addebiti delle carte di credito al ricevimento di bonifici e stipendi. Naturalmente il correntista avrà interesse a fare una operazione di questo tipo se le condizioni praticate dalla seconda banca (ad esempio commissioni sui bonifici, canone del conto, ecc.) sono migliori della prima. Il ddl aggiunge, dunque, alcuni commi all'articolo 120-bis del Testo Unico Bancario (dlgs 385/1993). La possibilità di trasferimento del conto è prevista anche nel caso in cui sia stato pattuito un termine a favore della banca creditrice. A tutela della libertà di scelta la norma dichiara la nullità di clausole contrattuali, con le quali si impedisca o si renda più oneroso o complesso per il cliente il trasferimento del conto. La semplificazione riguarda il fatto che il passaggio avviene tramite banche e in tempi ristretti. Il ddl prevede che entro il giorno lavorativo successivo la nuova banca richieda alla banca di origine le informazioni necessarie a garantire il servizio di portabilità del conto corrente. La vecchia banca ha sette giorni di tempo e altrettanti giorni ha la nuova banca per garantire la continuità delle operazioni (ad esempio domiciliazione delle bollette) e, comunque, per predisporre gli ordini periodici di pagamento associati al nuovo conto corrente. Il ddl, poi, pone il divieto assoluto di addebitare al cliente spese, comunque chiamate, per l'operazione di portabilità. Le novità, che le banche devono pubblicizzare tra i clienti, si applicheranno ai rapporti fra banche e persone fisiche e micro, piccole e medie imprese.

© Riproduzione riservata

vota