Consulenza o Preventivo Gratuito

E ComUnica va a regime

del 23/03/2010
di: La Redazione
E ComUnica va a regime
Il 31 marzo si concluderà il periodo di sei mesi di sperimentazione della comunicazione unica per l'avvio delle attività d'impresa, durante la quale sono state inviate oltre 94 mila pratiche (fino al 14 marzo) alle camere di commercio. Prevista dalla legge n. 40/2007, la comunicazione unica riguarderà oltre 6 milioni di imprese esistenti in Italia e tutti coloro che, da aprile, intenderanno aprire una qualunque iniziativa economica in forma d'impresa. Nota agli operatori professionali col nome «ComUnica», la comunicazione unica è una procedura attraverso cui le nuove imprese potranno essere operative in un giorno e assolvere, entro sette giorni, gli adempimenti dichiarativi verso Registro imprese, Inps, Inail e Agenzia delle entrate. Il tutto mediante la presentazione di un modello informatico unificato inviato (on-line o su supporto informatico) alla camera di commercio competente per territorio. In sostanza, la regia delle comunicazioni è affidata al sistema camerale che, attraverso InfoCamere (la società di informatica delle Cdc) diventa l'unico front office per le registrazioni ai fini dell'attribuzione del codice fiscale e della partita Iva (Agenzia delle entrate), per l'iscrizione al Registro imprese, quelle ai fini previdenziali (Inps) e assicurativi (Inail). Così, ComUnica consente al neoimprenditore o a chi ha già un'impresa, di dialogare con un solo soggetto della p.a., la Camera di commercio. Che provvederà a comunicare alle altre amministrazioni i dati di competenza. E dal 1° aprile, inoltre, ComUnica consentirà anche di adempiere agli obblighi verso l'albo ministeriale delle società cooperative. La nuova procedura garantirà tempi veloci di riscontro: all'impresa giungerà immediatamente, tramite casella di posta elettronica certificata (Pec), la ricevuta di protocollo della pratica che da titolo per l'immediato avvio dell'attività. Entro sette giorni, ogni altro enti coinvolto garantirà l'evasione della pratica di competenza al Registro imprese.
vota