Consulenza o Preventivo Gratuito

Per gli abilitati l'accesso resta a ostacoli

del 06/11/2013
di: La Redazione
Per gli abilitati l'accesso resta a ostacoli
Se per i nuovi accessi dunque la situazione è in via di risoluzione, per i vecchi, cioè, per chi era già iscritto al precedente registro e doveva solo aggiornare la posizione alla luce delle nuove regole della ragioneria dello stato, il panorama continua a essere confuso. Gli iniziali problemi informatici che avevano impedito a molti utenti di poter usufruire del portale per la comunicazione dati, tanto che la scadenza del 23 settembre era stata resa non perentoria dal Mef, hanno avuto il solo effetto di rallentare le procedure di iscrizione. Ma a oggi sui numeri della prima formazione del registro vi è assoluta incertezza. Neppure l'ultimo comunicato della ragioneria in materia è riuscito a chiarire. La questione riguarda una platea potenziale di oltre 150 mila professionisti, di questi ai primi di ottobre, risultavano accreditati (che hanno chiesto l'accesso?) oltre 76 mila revisori individuali, mentre circa 3.700 avevano ricevuto i codici ma, secondo la ragioneria, non avevano ancora eseguito il primo accesso. In tutti questa sequenza numerica non è dato sapere quante pratiche sono per ora andate a buon fine.
vota