Consulenza o Preventivo Gratuito

Nuovo codice della strada, più sicurezza e meno multe

del 06/11/2013
di: Beatrice Migliorini
Nuovo codice della strada, più sicurezza e meno multe
Più sicurezza, soprattutto per pedoni e ciclisti, norme aggiornate e pene più severe per chi guida sotto l'effetto di alcol e droghe. Questi i contenuti che faranno da perno nella costruzione del nuovo codice della strada, il cui iter è iniziato, ieri, alla camera in commissione trasporti. «La riforma del codice della strada è un atto che l'Italia aspettava dal 1959», ha spiegato a termine dei lavori in commissione il sottosegretario ai trasporti e infrastrutture con delega alla sicurezza stradale, Erasmo D'Angelis, «il nuovo testo sarà più snello, chiaro, leggibile con 70, massimo 80 articoli a confronto dei 230 attuali. Risponderà, poi, anche alle nuove esigenze di mobilità, favorendo piste e corsie ciclabili e aree a 30 km/h». Un codice, quindi, che dovrebbe porre un freno al record europeo di 78,5 milioni di multe l'anno (215 mila al giorno). «L'obiettivo principale», ha concluso D'Angelis, «è ridurre e fermare le stragi sulle nostre strade, mettendo fine soprattutto alla leggerezza delle sanzioni per chi guida sotto gli effetti di alcool e droghe provocando morti e feriti: solo il 2012 si è chiuso con 3.650 morti e 260.500 feriti nonostante maggiori controlli con alcoltest, patente a punti e un forte impegno di Polstrada e forze dell'ordine».

© Riproduzione riservata

vota