Consulenza o Preventivo Gratuito

Sdoganate le foto sui minori

del 23/03/2010
di: di Debora Alberici
Sdoganate le foto sui minori
La Cassazione frena sulla pedopornografia. Non commette reato chi fotografa i bambini col costume sulla spiaggia chiedendo loro di chinarsi per ritrarre il culetto. Con una sentenza destinata a far discutere, la n. 10981 di ieri, la Corte di cassazione ha accolto il ricorso di un uomo che, sulla spiaggia di Ostia, aveva fotografato alcuni bambini, dicendo loro «girati che ti faccio una foto sul sederino». Insomma, i giudici della terza sezione penale hanno accolto il ricorso annullando la custodia cautelare in carcere (confermata dal riesame capitolino) senza rinvio, ordinando cioè l'immediata scarcerazione dell'indagato. Secondo il Collegio di legittimità, infatti, non commette reato di pedopornografia di cui al primo comma dell'art. 600-ter c.p. colui che scatta diverse fotografie a minori in costume da bagno, chiedendogli esplicitamente di voltarsi ritraendo la loro parte posteriore mentre erano chinati. «Tale reato, infatti, richiede essenzialmente esibizioni o materiali rappresentativi connotati da un'allusione o un richiamo di tipo sessuale».
vota