Consulenza o Preventivo Gratuito

Antiriciclaggio, Lombardia al primo posto

del 18/10/2013
di: Beatrice Migliorini
Antiriciclaggio, Lombardia al primo posto
La Lombardia è la regione più attiva nella lotta contro il riciclaggio di denaro. Nel 2012, su un totale di 67.047 segnalazioni di operazioni sospette inerenti il solo riciclaggio (sos), 12.171, ovvero il 19%, sono state effettuate nella regione che, così facendo, ha confermato il trend di crescita degli ultimi anni. Nel 2010, infatti, le segnalazioni lombarde sono state 7.805 mentre, nel 2011 hanno raggiunto quota 8.778 (si veda ItaliaOggi del 27 settembre). A seguire il trend lombardo, Lazio e Campania con il 12% di segnalazioni. Questi i dati resi noti mercoledì 16 ottobre nel corso del convegno «Il ruolo delle banche nella lotta al riciclaggio», che si è svolto presso lo Studio legale La Scala a Milano. Nel dettaglio, per quel che concerne solo il 2012, le segnalazioni di operazioni sospette in Lombardia, comprensive anche di quelle relative a finanziamento del terrorismo e finanziamento alle armi di distruzione di massa, hanno raggiunto quota 12.315. La città più attiva è stata Milano con 6.014 sos (di cui 3.018 nel secondo semestre), seguita da Brescia con 2.182 (di cui 1203 nel secondo semestre), Bergamo con 790 sos (349 nel secondo semestre), Monza Brianza (715 sos), Varese (656 sos), Mantova (465 sos), Como (462 sos), Pavia (336 sos), Lecco (255 sos), Cremona (226 sos), Lodi (con 149 sos) e, infine, Sondrio, con 65 sos (di cui 34 nel secondo semestre). A contribuire maggiormente al raggiungimento di questo risultato, gli sportelli bancari dai quali, mediamente, arrivano più del 50% delle segnalazioni.

© Riproduzione riservata

vota