Consulenza o Preventivo Gratuito

L'esuberanza extra lavoro costa cara

del 08/10/2013
di: di Stefano Manzelli
L'esuberanza extra lavoro costa cara
L'operatore della Guardia di finanza fuori servizio che intimorisce il cittadino per una questione di parcheggio inseguendolo e costringendolo ad arrestare il proprio veicolo mostrandogli il tesserino rischia la condanna per violenza privata. Lo ha chiarito la Corte di cassazione, sez. V pen. con la sentenza n. 40346 del 30 settembre 2013. Una banale lite stradale per motivi di viabilità ha innescato un inseguimento tra due veicoli che si è concluso con la denuncia dell'inseguitore in divisa e la sua condanna definitiva per violenza privata. In pratica un agente di polizia tributaria libero dal servizio ha parcheggiato male il proprio veicolo ostruendo la viabilità di altri utenti. A seguito di una accesa discussione tra gli autisti l'operatore di polizia fuori turno ha esibito il proprio tesserino inseguendo l'altro conducente animato fino ad obbligarlo ad arrestarsi. Per questo comportamento inadeguato dell'operatore di polizia a parere del collegio scatta il reato di violenza privata che si concretizza nell'arresto ingiustificato del veicolo dell'altro soggetto.
vota