Consulenza o Preventivo Gratuito

Il casone rurale non è di lusso

del 05/10/2013
di: di Benito Fuoco e Nicola Fuoco
Il casone rurale non è di lusso
In un'abitazione di tipo agricolo, la sola superficie maggiore di 240 metri quadrati non è sufficiente a renderla «abitazione di lusso»; il solo riferimento alla superficie della casa, infatti, non può far rientrare un immobile agricolo tra quelli di lusso. Sono le conclusioni raggiunte dalla Commissione tributaria provinciale di Cremona, che si leggono nella sentenza n. 62/2/13 depositata in segreteria il 19 luglio scorso. Gli immobili adibiti ad abitazione principale di un nucleo familiare godono di diversi benefici fiscali, sia per quello che riguarda il loro acquisto sia per l'imposizione fiscale relativa ai tributi locali e sui redditi. Tra questi immobili, che costituiscono abitazione principale, sono escluse, tuttavia, le abitazioni che, presentando determinate caratteristiche, possano essere ritenute di lusso e non rientrano tra le categorie agevolate. Sono, quindi, ritenute tali (di lusso) quelle abitazioni che abbiano almeno quattro caratteristiche tra quelle indicate nella tabella allegata al decreto ministeriale 2 agosto 1969. Sono, inoltre, ritenute sempre di lusso, tra le altre, le singole unità abitative di superficie superiore a 240 metri quadrati, computate con l'esclusione di balconi, terrazze, cantine, soffitte, scale e posto macchina. Nel caso trattato dai giudici lombardi, le Entrate di Cremona, dopo aver rilevato che l'immobile indicato dai contribuenti in successione aveva una superficie di 270 mq, con la liquidazione impugnata revocavano le agevolazioni fiscali per la prima casa. In sede di ricorso avverso la stessa liquidazione erariale, i ricorrenti palesavano che, sia pure di superficie superiore ai 240 metri quadri, l'immobile non aveva le caratteristiche di lusso che potevano giustificare la pretesa fiscale; dai documenti allegati al ricorso si poteva agevolmente rilevare che si trattava di una abitazione rurale. Gli stessi giudici, dopo aver verificato la consistenza dell'immobile, di tipo agricolo, hanno annullato la liquidazione e stabilito «che il solo riferimento alla metratura della casa (mq 270) non possa far rientrare la stessa nelle abitazioni di lusso».
vota