Consulenza o Preventivo Gratuito

Lunga la lista dei vip finiti nella rete del fisco

del 05/09/2013
di: La Redazione
Lunga la lista dei vip finiti nella rete del fisco
Sempre più tormentato è il rapporto tra artisti, sportivi, personaggi dello spettacolo e dell'imprenditoria e il fisco. Nota dolente resta quella delle residenze all'estero: fittizie, a detta delle Entrate, per dribblare le imposte italiane. Lunga è la lista dei personaggi più o meno noti coinvolti in contestazioni concluse poi, nella maggior parte dei casi, con concordati fiscali con molti zeri.

Tra i nomi illustri spiccano quelli di Tiziano Ferro e Valentino Rossi. Il cantante di Latina è accusato di aver trasferito la residenza nel Regno Unito, dal 2006 al 2008, soltanto per evadere le tasse. Mentre il pluricampione mondiale di motociclismo, nel 2007, si è visto contestare dal fisco 60 milioni di euro d'imponibile non dichiarato per i quattro anni 2000-2004. Il contenzioso è finito nel 2008 con un esborso milionario. La pace con il fisco è costata circa 35 milioni di euro.

Ma prima di loro era stato Luciano Pavarotti a trasferirsi a Montecarlo. La vicenda si concluse con un assegno di 25 miliardi di lire versati al Fisco italiano. E poi ancora Kaká (il calciatore brasiliano ha chiuso un accordo con il fisco italiano per oltre 2 milioni di euro), Loris Capirossi e Giancarlo Fisichella, Mario Cipollini, Ornella Muti, Umberto Tozzi, Alberto Tomba e Little Tony. E, sfogliando ancora più indietro le pagine di cronaca, spunta il nome di Sofia Loren.

vota