Consulenza o Preventivo Gratuito

Il notaio in rete a caccia di clienti

del 16/03/2010
di: di Ignazio Marino
Il notaio in rete a caccia di clienti
I notai fanno i conti con la concorrenza e si alleano con il web. Per andare incontro ai clienti, certo. Ma anche per far fronte con nuovi strumenti alla crisi che ha colpito negli ultimi anni la categoria. Basti pensare che nel 2009 un quinto dei notai non ha raggiunto i 45 mila euro di reddito repertoriale, cioè quello prodotto al netto di ciò che si riscuote per conto dello stato (si veda ItaliaOggi del 24/10/09). Hanno messo a dieta i fatturati degli studi, prima, i provvedimenti di liberalizzazione voluti dall'ex ministro dello sviluppo economico Pierluigi Bersani che hanno eliminato alcune competenze esclusive della professione e, poi, la drastica riduzione delle compravendite immobiliari dovuta alla congiuntura economica negativa degli ultimi due anni.

Così, digitando su un motore di ricerca qualsiasi la parola chiave «notaio» si trovano dei siti internet che offrono dei servizi fino a qualche tempo fa impensabili. Che, da un lato, mettono a disposizione leggi di settore, circolari interpretative, guide al diritto, news sulle ultime novità legislative. E, dall'altro, fanno promozione al professionista. La casistica è ampia e dà l'idea di quanto il fenomeno stia prendendo piede negli ultimi mesi. Anche se alcuni esempi fanno scuola. C'è Fabrizio Santosuosso di Brescia, per esempio, che all'occorrenza telefona direttamente al potenziale cliente. Sulla homepage del suo portale (www.notaiosantosuosso.it), infatti, c'è il link «clicca qui per essere chiamato gratuitamente». Basta indicare quali sono le informazioni richieste e l'urgenza delle stesse. E Santosuosso si mette in contatto anche in giornata con l'utente per andare incontro alle sue esigenze. Se Brescia non risulta proprio dietro l'angolo, sempre dal sito, è possibile visualizzare il tragitto sulla mappa Google. I servizi valgono tanto per gli italiani quanto per i clienti arabi o cinesi che hanno poca confidenza con la nostra cultura (basta cambiare lingua). Ma il panorama della promozione professionale telematica è variegato. C'è il notaio Roberto Doria (www.robertodoria.it) di Padova che mette in mostra gli «oltre 20 anni di competenza e servizio al cliente» oltre a comunicare ai disabili e non solo che «l'ufficio è a 100 metri dalla stazione e che accedendo al vicino parcheggio coperto si passa direttamente dal posto auto all'ufficio». In tanti, poi, sono quelli che si offrono per un preventivo on-line (sempre disponibile in diverse lingue, anche russo). E c'è chi ci mette anche la faccia. Il notaio Paolo Tonalini di Pavia va tutti i sabati su TelePaviaWeb per trattare un argomento diverso legato all'applicazione della legge nella vita di tutti i giorni. Attraverso il sito www.tonalini.it i cittadini possono inviare i loro quesiti.

vota