Consulenza o Preventivo Gratuito

Invalidi edili, assegno a scelta

del 09/08/2013
di: di Carla De Lellis
Invalidi edili, assegno a scelta
Opzione ampia ai lavoratori invalidi disoccupati dell'edilizia. Infatti il diritto di scegliere di ricevere il trattamento di disoccupazione al posto di quello d'invalidità riguarda anche i trattamenti speciali di disoccupazione (leggi n. 427/1975, n. 223/1991 e n. 451/1994). Lo precisa l'Inps nel messaggio n. 12093 di ieri.

Il diritto di opzione è stato affermato dalla Corte costituzionale (sentenza n. 234/2011) limitatamente al periodo di disoccupazione indennizzato, ferma restando l'incumulabilità delle due prestazioni; l'Inps ha dettato istruzioni nella circolare n. 138/2011. Adesso l'istituto aggiunge che anche i trattamenti speciali di disoccupazione edili rientrano nell'ambito dell'ampia formulazione della norma dichiarata incostituzionale dalla sentenza. Pertanto, riconosce al lavoratore il diritto di scegliere anche tra assegno ordinario di invalidità e trattamenti speciali di disoccupazione, con opzione possibile fino alla durata dei trattamenti di disoccupazione e ferma restando l'incumulabilità delle due prestazioni. Anche in questo caso, aggiunge l'Inps, per il corretto esercizio del diritto di opzione è condizione indefettibile la presentazione di domanda alla competente sede Inps, da cui risulti in modo non equivoco la volontà di scegliere il trattamento speciale di disoccupazione in luogo dell'assegno ordinario di invalidità.

Nel caso in cui i lavoratori diventino titolari di assegno ordinario d'invalidità successivamente alla presentazione della domanda di trattamento speciale di disoccupazione oppure durante il periodo di fruizione, gli stessi possono esercitare, con apposita richiesta scritta, la facoltà di opzione a favore del trattamento speciale di disoccupazione entro 60 giorni dalla notifica del provvedimento di accoglimento della domanda di assegno ordinario d'invalidità. In mancanza di opzione (o se fatta in ritardo), l'importo del trattamento speciale di disoccupazione già corrisposto diventa non dovuto dalla decorrenza dell'assegno d'invalidità e soggetto a compensazione/recupero da parte dell'Inps. I lavoratori optanti possono rinunciare alla disoccupazione in qualsiasi momento e avere il ripristino del pagamento dell'assegno di invalidità.

vota