Consulenza o Preventivo Gratuito

Entrate: ecco il kit per assolvere gli obblighi dell'imposta

del 07/08/2013
di: Giuseppe Di Vittorio
Entrate: ecco il kit per assolvere gli obblighi dell'imposta
L'Agenzia dell'entrate entra sempre più nel dettaglio nell'applicazione della Imposta sulle transazioni finanziarie. Sul sito dell'Agenzia è stato, infatti, pubblicato il modello di dichiarazione con le relative specifiche tecniche per la trasmissione per via telematica. Nelle pagine web i sostituti di imposta possono trovare tre prospetti relativi alle operazioni colpite dalla tassa: il primo sintetico e generale, gli altri specifici che riguardano le transazioni in azioni italiane e quelle in derivati con sottostante indici e azioni tricolore. Presenti, infine, i quadri da compilare relativi all'imposta ad alta frequenza sia su azioni che in derivati. L'Agenzia ha sentito, inoltre, la necessità di mettere a disposizione l'intera disciplina sulla materia partendo dai commi dal 491 al 500 dell'art. 1 della legge 228/2013. Tale legge, che ha introdotto l'imposta, è arrivata fino ai più recenti provvedimenti dell'Agenzia, passando, infine, per il decreto attuativo del ministero dell'economia e delle finanze del 21 febbraio 2013. L'intera materie è stata, poi, tradotta anche in inglese. Un link specifico è dedicato ai soggetti non residenti. Su questo punto, però, le cose si complicano e non poco. Se i broker, sostituti di imposta, hanno una stabile organizzazione in Italia e intendono avvalersi di questa per pagare le imposte sono tenuti a compilare una serie di lettere da inviare all'Agenzia. Questi soggetti sono, poi, tenuti a segnalare se vogliono avvalersi di un rappresentate fiscale o se pensano di pagare direttamente. L'unico sforzo che riesce a fare l'amministrazione verso i non residenti, ha a oggetto i versamenti e le modalità di invio della dichiarazione. I primi possono essere fatti con bonifico sugli Iban segnalati dall'Agenzia. La dichiarazione può, invece, essere inviata per posta tradizionale, con raccomandata, in alternativa alla trasmissione telematica. La Tobin tax si presta, quindi, ad essere un interessante esperimento di tassazione dei non residenti e, a giudicare dagli adempimenti, sarà proprio duro riscuotere quanto dovuto.

© Riproduzione riservata

vota