Consulenza o Preventivo Gratuito

Durt verso la cancellazione. Manager, tetto stipendi

del 03/08/2013
di: La Redazione
Durt verso la cancellazione. Manager, tetto stipendi
Si va verso la cancellazione al senato del Durt, il documento unico di regolarità tributaria introdotto nel dl fare alla camera. La conferma è arrivata da uno dei relatori al decreto, il senatore Paolo Guerrieri Paleotti (Pd). «Il governo», ha affermato, «dovrà prendere atto che l'intero arco di forze politiche ritiene che questo emendamento, non per gli obiettivi ma per il modo in cui li persegue, vada cancellato. Non si può, per un provvedimento che si prefigge di semplificare la vita degli imprenditori, complicargliela ulteriormente». Per il tetto ai compensi dei manager pubblici arriva un sistema differenziato per le società non quotate controllate da società con titoli quotati rispetto a quelle controllate da società emittenti altri strumenti finanziari. Lo prevede un emendamento del governo depositato nelle commissioni affari costituzionali e bilancio di palazzo Madama, che corregge una disposizione introdotta dalla camera. La norma prevede che il tetto ai compensi dei manager non si applica soltanto alle società controllate da capogruppo con titoli azionari quotati. Il relatore ha spiegato che si sta lavorando anche sul tema della base degli operatori che hanno accesso alle garanzie per il credito. In particolare sulla possibilità che la base sia ulteriormente allargata ad altri comparti, come per esempio quelli dell'agricoltura, della pesca e piccole imprese. Altro tema importante riguarda le agevolazioni per chi acquista beni strumentali tra cui potrebbero rientrare anche beni non tangibili come il software.
vota