Consulenza o Preventivo Gratuito

Cassetto fiscale, accesso facilitato fino a due intermediari

del 30/07/2013
di: Simona D'Alessio
Cassetto fiscale, accesso facilitato fino a due intermediari
Cassetto fiscale semplificato: ciascun contribuente, infatti, potrà consentire che siano «fino a due intermediari, per un arco di tempo di quattro anni» (conferendo la delega) a poter consultare il «deposito» telematico in cui sono custodite le informazioni relative alle proprie posizioni tributarie. E il processo, la cui operatività scatterà dal 31 ottobre 2013, sarà più agevole perché realizzato via web, laddove i consulenti incaricati di effettuare adempimenti potranno servirsi del servizio Entratel, sul sito dell'Agenzia delle entrate, e non avranno «la necessità di recarsi presso un ufficio». È quanto si legge nelle disposizioni, rese note ieri, dal direttore delle Entrate, Attilio Befera, in merito al cassetto fiscale delegato da parte degli intermediari (art. 3, comma 3 del decreto del presidente Repubblica 22 luglio 1998, n. 322). Si tratta di un'iniziativa, si legge, che continua «l'opera di semplificazione e razionalizzazione dei rapporti con i contribuenti e gli intermediari, implementando e migliorando i servizi già esistenti», avviata dal disegno di legge governativo sulle semplificazioni (si veda ItaliaOggi del 4/07/2013). Il testo prevede un restyling dell'utilizzo del sistema, giacché a oggi le deleghe conferite dai clienti possono essere presentate dall'intermediario presso l'ufficio al quale è stata consegnata la copia sottoscritta del regolamento d'adesione al servizio «ovvero inviate, al medesimo ufficio, per posta, fax o e-mail»; inoltre, ciascun contribuente può autorizzare a consultare i propri dati «un solo intermediario».

vota