Consulenza o Preventivo Gratuito

Sanzioni modulate su gravità e frequenza

del 27/07/2013
di: Enrico Santi
Sanzioni modulate su gravità e frequenza
Disposizioni per favorire la diffusione e l'installazione di sistemi telematici per l'accertamento delle violazioni stradali. Revisione della disciplina sanzionatoria graduando l'entità degli importi da pagare e semplificando le procedure. Piena ed espressa applicazione ai conducenti minorenni delle sanzioni accessorie gravanti sulla licenza di guida. Riformulazione dei ricorsi amministrativi e giurisdizionali nell'ottica della semplificazione e dell'alleggerimento degli oneri a carico dei cittadini. Sono alcuni dei principi e criteri direttivi definiti dal disegno di legge delega per la riforma del codice della strada, varato ieri dal Consiglio dei ministri. I decreti legislativi delegati dovranno dettare una nuova disciplina delle norme di comportamento e delle relative sanzioni nel rispetto di alcuni criteri direttivi, fra i quali assumono particolare rilevanza quelli relativi alla revisione della disciplina sanzionatoria. In particolare, sarà modificata in generale l'entità delle sanzioni, prevedendo la graduazione in funzione della gravità, della frequenza e dell'effettiva pericolosità del comportamento e l'inasprimento in caso di comportamenti particolarmente pericolosi e lesivi dell'incolumità e della sicurezza degli utenti della strada, dei bambini e degli utenti deboli. Per quanto attiene alle procedure sanzionatorie, saranno snelliti e semplificati i procedimenti per l'applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie e accessorie e delle misure cautelari relative ai documenti di circolazione e di guida. Il sistema di accertamento degli illeciti amministrativi sarà revisionato tenendo in considerazione i nuovi strumenti di controllo a distanza che consentono la contestazione da remoto e del regime delle spese. Dovrà essere espressamente prevista l'applicabilità ai conducenti minorenni degli istituti della decurtazione di punti e del ritiro, della sospensione e della revoca della patente di guida. I ricorsi amministrativi e giurisdizionali saranno revisionati con l'obiettivo di semplificare le procedure e alleggerire gli oneri amministrativi a carico dei cittadini. I decreti delegati dovranno poi introdurre disposizioni finalizzate a favorire la diffusione e l'installazione di sistemi telematici idonei a rilevare, anche attraverso il collegamento automatico con l'anagrafe nazionale dei veicoli, le violazioni in materia di circolazione dei veicoli, con particolare riferimento alle prescrizioni relative alla massa complessiva a pieno carico e al trasporto di merci pericolose. Oltre ai decreti legislativi, il governo sarà delegato ad adottare regolamenti per revisionare la segnaletica stradale in armonia con le norme internazionali e per ridefinire le caratteristiche e la classificazione di alcuni veicoli.

vota