Consulenza o Preventivo Gratuito

Certificati online dall'ospedale

del 26/07/2013
di: di Carla De Lellis
Certificati online dall'ospedale
Via libera al nuovo format telematico che consente l'invio di certificati medici di ricovero da parte delle strutture ospedaliere. Lo rende noto l'Inps nella circolare n. 113/2013.

Comunicazione di inizio ricovero. Le novità scaturiscono dal dm 18 aprile 2012 del ministero della salute che ha adeguato lo standard per le certificazioni di malattia online. In primo luogo, è stato attivato il servizio che consente alle aziende sanitarie di trasmettere all'Inps la comunicazione di inizio ricovero con l'inserimento del codice fiscale del lavoratore. All'invio consegue l'assegnazione da parte dell'Inps del numero di protocollo univoco (Pucir). È possibile inoltre la stampa cartacea della comunicazione al fine di consegnarla al lavoratore anche ai fini di una tempestiva verifica dei dati anagrafici.

Certificato di dimissione. In secondo luogo è stato attivato il servizio che consente all'azienda sanitaria di inviare all'Inps i dati di chiusura del certificato di ricovero per dimissioni del lavoratore e/o per trasferimento ad altra struttura sanitaria. E che permette inoltre al medico ospedaliero di riprendere la comunicazione di inizio ricovero (tramite numero protocollo univoco e codice fiscale del lavoratore) e di certificare la diagnosi e l'eventuale prognosi per la convalescenza.

Entrata in vigore. L'Inps già dal 4 giugno ha implementato i sistemi informativi rendendo disponibile il nuovo format per la ricezione dei certificati di ricovero e di malattia. Con riferimento, invece, alle novità relative al certificato di ricovero e di dimissioni delle strutture sanitarie, le regioni devono adeguarsi entro nove mesi. Intanto continuano ad essere redatti dalle strutture sanitarie certificati di ricovero e di dimissioni (con o senza ulteriore prognosi) su carta. In tali casi, i lavoratori assicurati Inps aventi diritto all'indennità di malattia devono trasmettere o recapitare il certificato cartaceo all'Inps (certificato contenente prognosi e diagnosi) e al proprio datore di lavoro (copia con sola prognosi) entro il termine di due giorni, nei casi in cui sia stata riconosciuta una prognosi post ricovero, ovvero entro un anno dalle dimissioni, nei casi in cui non sia presente ulteriore prognosi.

vota