Consulenza o Preventivo Gratuito

Slitta il fascicolo sanitario elettronico

del 19/07/2013
di: Valerio Stroppa
Slitta il fascicolo sanitario elettronico
Slitta il fascicolo sanitario elettronico. Il dossier telematico contenente tutti i dati riguardanti la salute degli assistiti dovrà essere istituito dalle regioni e dalle province autonome entro il 30 giugno 2015. La scadenza guadagna sei mesi, quindi, rispetto a quella del 31 dicembre 2014 fissata dal dl n. 69/2013. È quanto prevede uno degli emendamenti presentati ieri sera dai relatori al dl “Fare” presso le commissioni riunite I e V della camera. Entro il 30 giugno 2014, in ogni caso, le regioni dovranno presentare all'Agenzia per l'Italia digitale e al ministero della salute il piano di progetto per la realizzazione del Fse.

Identità digitale - Per favorire la diffusione di servizi in rete e agevolarne l'accesso da parte di cittadini e imprese, anche in mobilità, l'Agenzia per l'Italia digitale costituirà il sistema pubblico per la gestione dell'identità digitale (Spid). La nuova infrastruttura sarà progettata come insieme aperto di soggetti pubblici e privati che, previo accreditamento statale, gestiranno l'erogazione dei servizi web per conto delle p.a..

Furti di identità - Ampliata la possibilità per gli aderenti al “cervellone” contro le frodi nel settore del credito istituito presso il Mef di effettuare accertamenti. Banche e assicurazioni potranno inviare al ministero richieste di verifica dell'autenticità dei dati contenuti nei documenti forniti dalle persone fisiche ogni qualvolta lo ritengano utile.

Stipendi manager pubblici - Il tetto ai compensi dei manager delle società di emanazione pubblica quotate fissato dal dl n. 201/2011, pari allo stipendio del primo presidente della Cassazione, si estende anche alle società «che svolgono servizi di interesse generale, anche di rilevanza economica». Gli emolumenti saranno adottati sulla base di criteri determinati da un apposito dm dell'Economia.

Appalti - Prevista un'anticipazione dei pagamenti per i futuri appalti relativi a lavori disciplinati dal Codice dei contratti pubblici (dlgs n. 163/2006). La novità riguarderà gli accordi stipulati entro la fine del 2014 a seguito di gare bandite dopo l'entrata in vigore della legge di conversione. In tali ipotesi sarà consentita, in deroga alle regole ordinarie, l'anticipazione del 10% del prezzo in favore dell'appaltatore.

Assicurazione professionisti sanità - Agevolazione per i giovani esercenti le professioni sanitarie. L'obbligo di stipulare una polizza a copertura dei rischi derivanti dall'attività nei confronti del cliente si applica decorsi due anni (non più uno) dall'entrata in vigore del dpr n. 137/2012. Quindi l'obbligo scatterà ad agosto 2014 e non tra pochi giorni.

vota