Consulenza o Preventivo Gratuito

Denunce infortunio Inail via e-mail

del 11/07/2013
di: di Daniele Cirioli
Denunce infortunio Inail via e-mail
Durante il mese di agosto i professionisti potranno effettuare la denuncia infortunio all'Inail anche per posta elettronica certificata (Pec). Ma soltanto per conto dei datori di lavoro che si avvalgono in via esclusiva di intermediari professionali per presentare le predette denunce. Lo rende noto l'Inail in un comunicato pubblicato ieri su internet.

L'attivazione del canale Pec, si legge nel comunicato, è avvenuto in considerazione delle condizioni di difficoltà che prevedibilmente si determineranno durante il mese di agosto, tenuto conto della breve distanza di tempo dalla decorrenza dell'obbligo di utilizzo dei servizi telematici. Infatti, è dal 1° luglio che è in vigore l'obbligo di utilizzare i servizi telematici disponibili sul sito web dell'Inail per effettuare le denunce di infortunio e malattia professionale. Già dal 9 febbraio, in realtà, l'Inail aveva rilasciata il nuovo modello di denuncia che, assunto il nome di «denuncia/comunicazione d'infortunio», risultava rivisitato sia nei contenuti che nell'interfaccia; così come pure il modulo cartaceo (modello 4-bis Prest) utilizzato fino al 30 giugno 2013. A partire dal 1° luglio, però, la denuncia può trasmessa esclusivamente in via telematica. L'obbligo riguarda, oltre che i datori di lavoro titolari di posizione assicurativa (Pat) già abilitati, anche le pubbliche amministrazioni assicurate (gestione per conto dello stato), gli imprenditori agricoli nonché i privati cittadini in qualità di datori di lavoro di collaboratori domestici, badanti o lavoratori che effettuano prestazioni occasionali di tipo accessorio (voucher).

Con il comunicato di ieri, dunque, l'Inail apre alla possibilità di utilizzare la Pec, al posto del canale telematico (sito internet), andando peraltro incontro alle criticità segnalate dal consiglio nazionale dell'ordine dei consulenti del lavoro. In pratica, la denuncia di infortunio e di malattia professionale potrà essere trasmessa in allegato ad un messaggio di posta elettronica certificata, quindi compilata su carta e poi riprodotta in file tramite uno scanner. L'opportunità, in base a quanto comunicato dall'Inail, è limitata sia temporalmente al solo mese di agosto che con riferimento ai datori di lavoro, in quanto circoscritta soltanto a quelli «che si avvalgano esclusivamente di intermediari professionali per la presentazione delle predette denunce».

vota