Consulenza o Preventivo Gratuito

Leasing: l'utilizzatore paga il bollo auto

del 15/05/2013
di: Pagina a cura di Valerio Stroppa
Leasing: l'utilizzatore paga il bollo auto
Il bollo sull'auto in leasing lo paga l'utilizzatore. Non c'è responsabilità solidale con la società che concede il veicolo di sua proprietà in locazione finanziaria. Ad affermarlo la Ctp Perugia con la sentenza n. 175/2/13, depositata lo scorso 30 aprile. La pronuncia definisce il perimetro applicativo della nuova disciplina introdotta quattro anni fa e finalizzata a razionalizzare e potenziare i meccanismi di riscossione del tributo. L'articolo 7, comma 2 della legge n. 99/2009 ha infatti incluso tra i soggetti passivi della tassa automobilistica anche l'utilizzatore a titolo di leasing. Secondo la regione Umbria (titolare del gettito del bollo) la disposizione ha introdotto a far data dal 15 agosto 2009 una solidarietà tributaria tra i vari soggetti. E quindi l'amministrazione può rivolgersi indifferentemente a ciascuno degli obbligati. A opinione della società di leasing ricorrente, invece, per effetto della modifica il prelievo incide esclusivamente sul conduttore. Tesi, questa, condivisa dai giudici perugini: «La nuova legge ha introdotto il principio che la tassa in argomento è dovuta dal soggetto titolare del diritto di godimento», dispone la sentenza, «che nel caso di specie è riconducibile al possesso dell'autoveicolo». Peraltro l'articolo 7, comma 1 della legge n. 99/2009 ha previsto la possibilità di versamenti cumulativi da parte delle società, in sostituzione dei singoli utilizzatori. Le modalità devono però essere sancite dalle regioni. Facoltà che, nel caso in esame, non era stata esercitata. Da qui l'accoglimento del ricorso e l'annullamento della cartella impugnata. Soddisfazione espressa da Assilea, l'associazione italiana leasing. «La responsabilità solidale della società di leasing in caso di mancato o insufficiente pagamento del bollo auto può essere invocata solo quando la società, previo precedente mandato conferitole dall'utilizzatore, abbia eseguito cumulativamente il versamento delle tasse dovute per i periodi di tassazione compresi nella durata dei rispettivi contratti di leasing», spiega il direttore generale Assilea, Gianluca De Candia. In tal senso si era espresso pure il Dipartimento delle finanze con la nota n. 13270 del 27 giugno 2012. L'associazione ha predisposto per le società di leasing un memorandum recante le linee difensive per gli eventuali contenziosi riguardanti annualità successive al 2009, nei quali l'amministrazione invochi la solidarietà fiscale.

©Riproduzione riservata

vota