Consulenza o Preventivo Gratuito

Crediti svincolati, compensazioni in tempi certi

del 11/05/2013
di: Cristina Bartelli
Crediti svincolati, compensazioni in tempi certi
Compensazioni fiscali dei debiti p.a. in tempi certi, su richiesta del creditore. Sono queste in sintesi le novità degli emendamenti di Maurizio Bernardo e Marco Causi, relatori al dl 35/2013, presentati ieri.

Con la prima correzione si interviene sulle compensazioni fiscali in vigore con le somme dovute a seguito di iscrizione a ruolo. Si prevede che il termine entro il quale deve avvenire la notifica delle cartelle di pagamento per la compensazione cartella/credito p.a. sia quella del 31 dicembre 2012 e non quella del 30 aprile 2012. Più tempo dunque. Inoltre si interviene sulla verifica dei carichi fiscali per le aziende che hanno crediti p.a. oltre i 10 mila euro. La procedura di blocco del pagamento non avverrà se l'impresa ha ottenuto la rateizzazione del debito.

Il secondo intervento riguarda la nuova compensazione, quella tra i crediti p.a. e le somme dovute attraverso istituti deflattivi del contenzioso tributario, introdotta con l'articolo 9.

In questo caso è previsto che la procedura sarà attivata solo con specifica richiesta del creditore e che il credito oltre alla certificazione riporti l'indicazione della data prevista per il pagamento.

©Riproduzione riservata

vota