Consulenza o Preventivo Gratuito

Comitati etici, mix di medici con assetto variabile

del 25/04/2013
di: La Redazione
Comitati etici, mix di medici con assetto variabile
Tre clinici, un medico di medicina generale territoriale, un pediatra, un biostatistico, un farmacologo, un farmacista del servizio sanitario regionale, il direttore Sanitario, un medico legale, un esperto di bioetica, un rappresentante dell'area delle professioni sanitarie e uno del volontariato, un esperto in dispositivi medici, un ingegnere clinico, un esperto in nutrizione e uno in genetica. E la densa composizione dei comitati etici prevista (con assetti comunque variabili) prevista dal decreto del ministero della salute 8 febbraio 2013 «Criteri per la composizione e il funzionamento dei comitati etici», in G.U. 96 di ieri. I comitati previsti dal decreto Balduzzi (158/2012) hanno la responsabilità di garantire la tutela dei diritti, della sicurezza e del benessere delle persone in sperimentazione e di fornire pubblica garanzia di tale tutela, possono svolgere anche funzioni consultive in relazione a questioni etiche connesse con le attività scientifiche e assistenziali e proporre iniziative di formazione di operatori sanitari relativamente a temi in materia di bioetica.
vota