Consulenza o Preventivo Gratuito

Il caso Giudici tributari low cost mantenendo l'efficienza

del 24/04/2013
di: Valerio Stroppa
Il caso Giudici tributari low cost mantenendo l'efficienza
Che i giudici tributari siano abituati a fare le nozze con i fichi secchi non è una novità. Da anni, infatti, la categoria si batte per un innalzamento dei compensi, ad oggi pari a qualche centinaia di euro mensili, e per farsi riconoscere una retribuzione anche per le istanze cautelari, tuttora discusse a titolo gratuito. Pure le elezioni per il rinnovo del Cpgt, l'organo di autogoverno della magistratura tributaria, non sfuggono a questo criterio. Soprattutto in un'era di spending review. La chiamata alle urne della categoria è prevista per il 23 giugno 2013 (si veda ItaliaOggi dello scorso 26 marzo). Undici i componenti da nominare, ai quali si aggiungeranno quattro membri individuati dal parlamento. Nei giorni scorsi la Direzione giustizia tributaria del Df ha impartito alle segreterie delle Ctp e delle Ctr le istruzioni operative per lo svolgimento delle operazioni elettorali. La scheda di voto, quella per presentare la candidatura e i manifesti recanti l'elenco dei candidati viaggeranno online. Il ministero, spiega la circolare firmata dal direttore della giustizia tributaria Fiorenzo Sirianni, invierà i documenti in formato pdf attraverso la Pec: ogni commissione provvederà alla stampa di un numero di schede sufficienti sulla base dei giudici aventi diritto al voto. Per quanto riguarda la dotazione di cancelleria, gli uffici elettorali locali istituiti presso Ctp e Ctr «si avvarranno di quello già in disponibilità: matite, nastro adesivo, risme di carta, penne, pennarelli, gomma da cancellare, tampone, timbro, inchiostro, spillatrice, leva punti, forbice, carta da pacchi, spago, elastici, buste e cartelline». In merito all'allestimento dei seggi, infine, ogni commissione sarà libera di organizzarsi come crede. Elezioni low cost, quindi, ma senza pregiudicare l'efficienza. In pieno stile giustizia tributaria.

© Riproduzione riservata

vota