Consulenza o Preventivo Gratuito

Assistenza disabili, nuovo tetto complessivo

del 20/04/2013
di: di Carla De Lellis
Assistenza disabili, nuovo tetto complessivo
È pari a 46.835,93 euro il tetto complessivo anno, per il corrente 2013, dell'indennità per congedo straordinario e per il relativo accredito figurativo. Lo precisa l'Inps nella circolare n. 59 di ieri, rettificando i valori precedentemente indicati nella circolare n. 47/2013 (si veda ItaliaOggi 27 marzo 2013).

Il tetto, originariamente fissato nella misura di 70 milioni delle vecchie lire, riguarda il trattamento retributivo e contributivo del congedo straordinario per l'assistenza a familiari con handicap. Si tratta del particolare permesso introdotto dalla legge n. 388/2000 (Finanziaria per il 2001) a favore dei familiari di soggetti portatori di handicap in condizione di gravità della durata di due anni.

Il congedo straordinario dà diritto, ai lavoratori che ne fruiscono, sia a un'indennità economica sia alla relativa copertura figurativa dei contributi per il periodo di congedo, ma entro un tetto massimo annuo originariamente fissato per l'anno 2001 (euro 36.151,98) soggetto a rivalutazione annuale in base del tasso d'inflazione Istat. Il tetto rappresenta il limite massimo complessivo annuo dell'onere relativo al beneficio di tutto il congedo straordinario, che va ripartito cioè fra l'indennità economica e l'accredito figurativo.

Nella circolare n. 59/2013, in sostituzione di quelli indicati nella circolare n. 47/2013, l'Inps riporta i valori validi per l'anno corrente in base alla corretta variazione dell'indice Istat del 3% pubblicata sulla G.U. n. 43/2013 (nella circolare n. 47/2013 invece la rivalutazione aveva considerato il tasso del 2,2%). Il tetto massimo annuo risulta, dunque, pari a 46.835,93 euro, con un importo massimo annuo per l'indennità di 35.215,00 euro e un importo massimo giornaliero dell'indennità di euro 96,48. La misura della retribuzione figurativa massima di riferimento è pari alla stessa indennità (cioè 35.215,00 euro) con valore settimanale massimo di euro 677,21 e una retribuzione figurativa massima giornaliera di 96,48 euro.

vota