Consulenza o Preventivo Gratuito

Senza qualifica Iap lavori senza sconto in agriturismo

del 19/04/2013
di: La Redazione
Senza qualifica Iap lavori senza sconto in agriturismo
Lavori in agriturismo senza sconto se non viene dimostrata la qualifica imprenditoriale. Vanno, infatti, pagati gli oneri concessori per i lavori nell'immobile se non viene dimostrata l'appartenenza alla categoria degli imprenditori agricoli a titolo principale. È questa l'interpretazione fornita dal Consiglio di stato, sezione V, con la sentenza 1935 depositata il 9 aprile scorso, all'art. 9, lett. a della legge 10/1977 (ora trasfuso nell'art. 17, comma 3, lett. a, del dpr 380/2001), ai sensi del quale il contributo per il rilascio del titolo edilizio non è dovuto «per le opere da realizzare nelle zone agricole ivi comprese le residenze, in funzione della conduzione del fondo e delle esigenze dell'imprenditore agricolo a titolo principale, ai sensi dell'articolo 12 della legge 9 maggio 1975, n. 153». Il chiaro dato normativo, ha rilevato il Collegio, esclude l'onere del contributo solo nelle ipotesi in cui siano presenti contestualmente i due requisiti di natura oggettiva (la destinazione agricola del fondo e la funzionalità dell'intervento allo sfruttamento agricolo del fondo medesimo) e uno di natura soggettiva (il richiedente deve essere «imprenditore agricolo a titolo principale). Nel caso specifico, a prescindere da ogni considerazione circa il nesso di strumentalità e funzionalità tra l'intervento oggetto del rilasciato permesso di costruire e le esigenze del fondo agricolo l'interessato non ha fornito prova di essere imprenditore agricolo a titolo principale (secondo la definizione ex art. 12 legge 153/1975), dimostrando di dedicare all'attività agricola almeno due terzi del proprio tempo di lavoro complessivo e di ricavare dall'attività almeno due terzi del proprio reddito globale da lavoro, risultante dalla propria posizione fiscale. Lo stesso, infatti, non ha versato in atti alcun elemento probatorio dal quale far emergere il rispetto delle citate proporzioni, ma solo certificazioni dalle quali si evince unicamente che lo stesso è coltivatore diretto.
vota