Consulenza o Preventivo Gratuito

Incentivi sicurezza Inail , promosso il click day

del 19/04/2013
di: di Daniele Cirioli
Incentivi sicurezza Inail , promosso il click day
Chiuso il click day sugli incentivi Inail. Nei 60 minuti di tempo di apertura del canale telematico, dalle 16 alle 17 di ieri, sono state oltre 15 mila le imprese che hanno concluso la presentazione della domanda per ottenere il finanziamento sulla sicurezza. La prossima tappa è attesa per il 24 aprile, data entro cui l'istituto renderà pubblico l'ordine cronologico delle domande, con indicazione di quelle che si sono collocate in posizione utile ad ottenere il finanziamento. Il click day era finalizzato all'assegnazione dei 155,35 milioni di euro a fondo perduto per sostenere le imprese che investono in sicurezza, attraverso l'adozione di progetti per la ristrutturazione degli ambienti di lavoro, l'acquisto di macchinari o l'adozione di modelli di gestione della sicurezza (bando Isi 2012). Nell'ora di tempo di apertura dello sportello telematico, tutto è funzionato alla perfezione e circa 15 mila imprese, pari ad oltre l'80% delle aziende che avevano già precaricato i progetti sul sito web dedicato dell'Inail, hanno potuto concludere la trasmissione della domanda. Merito, probabilmente, della nuova procedura, più articolata ma molto più sicura rispetto al passato come evidenziato da ItaliaOggi del 13 aprile. Nella tappa del 24 aprile, l'Inail pubblicherà nella sezione incentivi alle imprese, del sito web, gli elenchi in ordine cronologico di tutte le domande inoltrate ieri, con l'indicazione di quelle collocate in posizione utile per l'accesso al contributo. Quest'ultimo copre fino al 50% dei costi di ogni progetto fino a un massimo di 100 mila euro. Le imprese ammesse al finanziamento avranno poi 30 giorni di tempo per inviare all' Inail, tramite posta elettronica certificata, la documentazione prevista. Entro 12 mesi, invece, dovranno realizzare e rendicontare il progetto. L'Inail erogherà il contributo entro tre mesi dal ricevimento della rendicontazione, una volta concluse positivamente le verifiche. Per i progetti a cui sia stato assegnato un contributo oltre i 30mila euro, però, è possibile chiedere un anticipo pari al 50%.

© Riproduzione riservata

vota