Consulenza o Preventivo Gratuito

Alleggerita la prova teorica per conseguire la C

del 17/04/2013
di: Stefano Manzelli ed Enrico Santi
Alleggerita la prova teorica per conseguire la C
Aggiornata la lista dei codici di limitazione alla guida indicati sulla licenza e alleggerito il contenuto della prova teorica per conseguire la patente di categoria C. Modificati i requisiti concernenti i veicoli da utilizzare durante le prove di capacità e il contenuto delle verifiche stesse ma solo dal 30 giugno 2013. Sono queste le novità più rilevanti previste dal decreto del ministero dei trasporti del 25 febbraio 2013 che recepisce la direttiva 2012/36/Ue sulla patente di guida (pubblicato sulla G.U. n. 84 del 10/04/2013), cui è seguita la circolare della motorizzazione n. 9412 dell'11 aprile 2013. Recependo le direttive comunitarie precedenti il dlgs n. 59 del 18 aprile 2011, entrato in vigore il 19 gennaio 2013, ha introdotto la cosiddetta patente europea, in parte corretta dalle disposizioni del dlgs n. 2 del 16 gennaio 2013. Ulteriori modifiche, peraltro di non immediata applicazione, sono ora previste dal decreto appena pubblicato in Gazzetta. Il provvedimento, dando attuazione alla direttiva 2012/36/Ue, modifica alcune parti degli allegati I e II del dlgs n. 59/2011. In particolare i codici vengono aggiornati alla luce delle nuove categorie di veicoli introdotte dalla direttiva 2006/126/Ce, le cui caratteristiche tecniche differiscono da quelle in previste dalla direttiva 91/439/Cee. Viene inoltre modificato il contenuto dell'esame di guida per le categorie C1 e C1E. Infatti, per i candidati non è più necessario dimostrare la conoscenza delle regole o degli equipaggiamenti richiesta ai conducenti soggetti alla normativa concernente il settore del trasporto professionale. Vengono poi rivisti i requisiti concernenti i veicoli e i motocicli di categoria A1, A2 e A da utilizzare durante le prove di capacità e comportamento alla luce del progresso tecnico, che vede lo sviluppo e l'utilizzo più diffuso di motocicli elettrici. Infine vengono modificati i requisiti relativi ai veicoli da utilizzare nelle prove e al contenuto delle prove di capacità e di comportamento per i veicoli di categoria C e D per tener conto del crescente sviluppo e utilizzo nel settore dei trasporti di veicoli più moderni, sicuri e meno inquinanti, equipaggiati con un'ampia gamma di sistemi di cambio semi-automatici o ibridi. E la competenza dei conducenti andrà verificata esaminando anche la loro capacità di utilizzare il sistema di cambio dei veicoli in modo sicuro, economico e meno inquinante possibile.

L'art. 3 del decreto fissa una tempistica differenziata per l'entrata in vigore delle nuove disposizioni, che comunque non andrà oltre il limite del 31 dicembre 2013. Con la circolare dell'11 aprile la motorizzazione ha infine evidenziato le novità di immediata applicazione, rinviando a successive istruzioni l'analisi della ulteriori modifiche. Fino al 30 giugno 2013 il candidato può essere ammesso a sostenere le prove di guida per le patenti A1, A2, A, C e CE anche con i veicoli non ancora adeguati alle nuove regole.

vota