Consulenza o Preventivo Gratuito

Erogazione dei contributi per l'occupazione

del 05/04/2013
di: Celeste Vivenzi
Erogazione dei contributi per l'occupazione
La regione Lombardia eroga gli incentivi occupazionali alle imprese al fine di accrescere l'occupazione attraverso l'inserimento e il reinserimento lavorativo delle persone svantaggiate. Le imprese che possono beneficiare degli incentivi sono le imprese private ,senza limiti di dimensione e tipologia di attività lavorativa, che non abbiano in atto sospensioni dal lavoro o non abbiano proceduto a riduzioni di personale o a licenziamenti collettivi negli ultimi 12 mesi, salvo che l'assunzione non avvenga per acquisire professionalità diverse da quelle dei lavoratori interessati alle riduzioni o sospensioni. I soggetti che danno diritto al beneficio sono i lavoratori (donne e uomini) in stato di disoccupazione residenti o domiciliati in Lombardia iscritti all'elenco anagrafico del Centro per l'impiego disoccupati da oltre12 mesi; - over 50 iscritti all'elenco anagrafico del Centro per l'impiego con decorrenza dello stato di disoccupazione da oltre 6 mesi; - over 45 in possesso di un titolo di studio inferiore al diploma di istruzione di secondo ciclo o alla qualifica professionale, iscritti all'elenco anagrafico del Centro per l'impiego, con decorrenza dello stato di disoccupazione da oltre sei mesi (sono esclusi i disoccupati in mobilità in deroga e gli iscritti alle liste di mobilità ordinaria ex legge n. 223/91 ed ex legge n. 236/93 e coloro che hanno presentato domanda di mobilità ordinaria o in deroga, in quanto destinatari della Dote lavoro riqualificazione e ricollocazione e coloro che prestano attività lavorativa in regime di somministrazione).

Sono previste due forme di incentivo ovvero: - incentivo economico: interessa le imprese che assumono le persone con i requisiti previsti con contratto di lavoro subordinato (anche part time) non inferiore ai 12 mesi fino al 30 settembre 2013; - voucher per servizi di formazione: interessa i lavoratori assunti per percorsi attinenti alla qualificazione e riqualificazione.

Incentivo economico. L'incentivo base per l'impresa è di euro 8.000,00, ma può essere maggiorato in relazione ai soggetti assunti e al contratto sottoscritto col lavoratore ovvero: - lavoratori donne/uomini over 50 in stato di disoccupazione con un'anzianità di iscrizione al Centro per l'impiego di oltre sei mesi maggiorazione euro 2.000 ; lavoratori donne/uomini over 45, in stato di disoccupazione con un'anzianità di iscrizione al Centro per l'impiego di oltre sei mesi, in possesso di un titolo di studio inferiore al diploma di istruzione di secondo ciclo maggiorazione euro 2.000; assunzioni a tempo indeterminato per entrambe le categorie indicate maggiorazione di euro 2.000 (ogni datore di lavoro non può ottenere contributi maggiori di euro 500.000).

Voucher formativo. Il voucher ha un valore massimo di euro 2.000,00 e le attività formative sono scelte dal datore di lavoro tra quelle inserite in apposita lista formativa ad opera degli operatori accreditati iscritti all'Albo regionale; la formazione deve essere inerente alle competenze del lavoratore assunto ed erogata entro il 31 ottobre 2014.

Presentazione della domanda. La domanda per i contributi può essere presentata fino al 30 settembre 2013 e occorre allegare la seguente documentazione: - copia della lettera di assunzione sottoscritta dall'impresa e dal lavoratore; - copia del modello unificato Lav di assunzione; - documento stato occupazionale del lavoratore; - nominativo del lavoratore interessato al voucher formativo; - percorso formativo ed ente erogatore; dichiarazione in merito a eventuali «aiuti de minimis» ricevuti negli ultimi tre anni.

Liquidazione dei contributi. Ai fini della liquidazione degli incentivi l'azienda, attraverso il sistema Gefo, dovrà presentare apposita richiesta alla Regione entro il 30 ottobre 2014 e allegare apposita documentazione: cedolini paga mensili; copia bonifico per il pagamento delle retribuzioni; copia modello F24; prospetto nominativo dei lavoratori interessati; fatture quietanzate emesse dall'organismo di formazione; dichiarazione della frequenza al corso formativo. Eventuali informazioni possono essere richieste al call center al numero 800.318.318, per mail all'indirizzo dotesvantaggiati@regione.lombardia.it oppure andando sul sito della Regione Lombardia.

vota