Consulenza o Preventivo Gratuito

Auto aziendale, detrazione acquisto con paletti

del 29/03/2013
di: Debora Alberici
Auto aziendale, detrazione acquisto con paletti
Non ha diritto alla detrazione per l'acquisto dell'automobile ad uso speciale ufficio il geometra che, nonostante regolare omologazione, abbia installato sulla vettura un kit removibile. Lo ha sancito la Corte di cassazione che, con l'ordinanza n. 7896 del 28 marzo 2013, ha respinto il ricorso di un professionista.

La vicenda riguarda un geometra che aveva ricevuto un accertamento con il quale l'amministrazione gli aveva negato la detrazione Iva sull'acquisto di un'automobile di grossa cilindrata omologata come uso speciale ufficio, in quanto il kit installato non era fisso. Inutilmente l'uomo ha impugnato l'atto impositivo di fronte a ctp e ctr. Quindi ha fatto ricorso in Cassazione che però lo ha respinto integralmente rendendo definitiva la decisione di merito.

La difesa del contribuente ha puntato, di fronte ai giudici del Palazzaccio, sull'omologazione a uso ufficio dell'automobile. Ma la tesi non ha convinto i giudici di Piazza Cavour.

Infatti hanno bocciato i due motivi del gravame spiegando che il motivo non va condiviso, atteso che, come verificato in punto di fatto dai giudici del merito, si trattava di congegno non inserito in modo permanente nella vettura, ma era facilmente rimovibile, come anche verificato dalla magistratura penale di Bologna e dalla Guardia di finanza, non importando alcunché l'inerenza del mezzo, né la dedotta eventuale buona fede dell'acquirente, ove mai il fatto elusivo fosse stato posto in essere dalla cedente o da terzi assieme ad altro stock di vetture.

Sul fronte dell'omologazione i Supremi giudici hanno inoltre spiegato che l'apparente regolarità formale della posizione dal punto di vista documentale non poteva giustificare una situazione di concreta irregolarità, costituita dalla non permanente trasformazione del veicolo. Inoltre gli aspetti elusivi ben potevano scaturire dai provvedimenti del giudice penale e dalla verifica della polizia tributaria.

vota